Motocross, GP Italia: Vince Clement Desalle, fuori Tony Cairoli

Clement Desalle, Teka Suzuki, Fermo 2010

Si è svolto ieri cul tracciato Monterosato di Fermo il GP d'Italia del Campionato Mondiale Motocross 2010. Antonio Cairoli, matematicamente Campione del mondo dal 22 di agosto scorso, dopo la straordinaria affermazione in Brasile, ha abbandonato la corsa al 12° giro della prima manche, a seguito di una scivolata con tratti lucidi come asfalto che non favoriva la sua piccola KTM 350cc contro le potenti 450cc giapponesi.

In Gara 1 il siciliano è partito molto male, transitando 24 alla prima fotocellula e risalendo sino al 16° posto nel corso del primo giro. Da centro gruppo è rimasto inchiodato al 13° posto per 9 lunghi giri alle spalle dell'americano Albertson, favorito dalla maggiore cubatura. Al dodicesimo giro su di un lungo salto, il siciliano ha rimediato in atterraggio una botta al piede sinistro ed è stato costretto a ritirarsi, Ha vinto a sorpresa Steve Ramon, specialista della sabbia, con la Teka Suzuki GET che al 17° giro ha bruciato il compagno di team Clement Desalle, poi vistosamente calato.

In Gara 2 volata di Clement Desalle con la Teka Suzuki GET, che ha preso il comando in partenza ed è stato molto bravo a resistere agli attacchi di Nagl con la seconda De Carli KTM Racing e di Sebastien Pourcel con la Kawasaki, che nel finale ha agguantato il secondo posto. Desalle si è così aggiudicato la vittoria del GP e il secondo posto in Campionato.

Clement Desalle, Teka Suzuki, Fermo 2010
Clement Desalle, Teka Suzuki, Fermo 2010
Clement Desalle, Teka Suzuki, Fermo 2010
Clement Desalle, Teka Suzuki, Fermo 2010
Clement Desalle, Teka Suzuki, Fermo 2010
Clement Desalle, Teka Suzuki, Fermo 2010
Clement Desalle, Teka Suzuki, Fermo 2010
Clement Desalle, Teka Suzuki, Fermo 2010

Nella MX2 fantastica cavalcata del tedesco Ken Roczen in Gara 1, dominata per tutti i 21 giri in programma in sella alla Teka Suzuki con elettronica GET, davanti al neo Campione del mondo della classe Marvin Musquin (KTM) che non è mai riuscito ad avvicinarlo. In Gara 2 il tedesco si è ripetuto, regalando una grandissima giornata alla Teka Suzuki GET, mentre Musquin si è ritirato al 14° giro per una caduta che gli ha provocato una botta al braccio sinistro.

"Purtroppo il GP d'Italia non è andato bene, - ha spiegato Cairoli, - nell'atterraggio da un lungo salto ho perduto la pedana del piede sinistro, il piede mi si è girato provocandomi un gran dolore. Insieme al team abbiamo deciso di non prendere il via in gara 2 per non pregiudicare la trasferta americana per il Nazioni. Ringrazio i tanti che oggi sono venuti a vedermi e do l'appuntamento per il 26 settembre a Denver."

Risultati GP Italia 15a prova Campionato del mondo motocross MX1

Gara 1: 1: Ramon (Suzuki/ITA) dopo 21 giri; 2. Boog (Kawasaki/FRA)+2"174; 3. Pourcel (Kawasaki/FRA)+4"175; 4. Desalle (Suzuki/BEL) +15"980; 5. Barragan (Kawasaki/Spa) +17"902

Gara 2: 1. Desalle (Suzuki/BEL) dopo 21 giri; 2. Pourcel (Kawasaki/FRA)+4"419; 3. Nagl (KTM/GER) +6"270; 4. Ramon (Suzuki/BEL) +18"102; 5. Boog (Kawasaki/FRA) +21"992

Classifica finale di Campionato del mondo:
1, Cairoli 625 p.;
2. Desalle 537;
3. Philippaerts 502;
4. Nagl 498;
5. Ramon 491.

Prossimo evento: domenica 26 settembre Motocross delle Nazioni a Denver (USA).

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: