Home Superbike USA gara1: Bayliss cade, Checa trionfa

Superbike USA gara1: Bayliss cade, Checa trionfa

E’ stata una gran gara1 quella che si è vista al Miller Motorsport Park di Salt Lake City. Ed il protagonista assoluto è Carlos Checa che dopo aver conquistato la pole ha dato una stoccata a tutti i suoi avversari, ma nello specifico a Troy Bayliss, andando a vincere mentre il pilota della Ducati cadeva


E’ stata una gran gara1 quella che si è vista al Miller Motorsport Park di Salt Lake City. Ed il protagonista assoluto è Carlos Checa che dopo aver conquistato la pole ha dato una stoccata a tutti i suoi avversari, ma nello specifico a Troy Bayliss, andando a vincere mentre il pilota della Ducati cadeva facendo così clamorosamente riaprire il Mondiale Superbike.

Il vantaggio dell’australiano in campionato è sceso così da 78 a 53 punti ed i giochi si sono quanto mai riaperti! Giochi che oltretutto sono molto interessanti visto che sullo spettacolare tracciato di Salt Lake City – che ospita il ritorno delle moto derivata dalla serie negli Usa dopo quattro anni di assenza – lo spagnolo ex motomondiale ha letteralmente dominato la prima delle 2 gare.

Infatti Troy Bayliss è si partito al comando, ma la gloria è durata poco perchè sia Max Neukirchner che lo scatenato Checa lo hanno superato: Bayliss poi ne ha combinata una delle sue, quando al quinto giro – nel tentativo di reggere il ritmo del duo di testa – ha perso il controllo carambolando sull’asfalto e miracolosamente evitato da Noriyuki Haga.

Troy oltretutto si è rialzato dolorante ma come ci ha abituato non molla e correrà regolarmente la seconda gara. Il prolbema piuttosto è che si tratta del secondo ritiro consecutivo per Bayliss, dopo che a Monza era uscito di scena per un problema meccanico. Tornando alla gara, poco prima della caduta di Bayliss anche Max Biaggi era stato spinto fuori pista da Noriyuki Haga.

Un vero peccato, dopo che il romano era partito benissimo, ma Max non si è arreso e dalla sedicesima posizione ha recuperato fino alla nona finale. Ma la sfortuna non sembra voler abbandonare Biaggi che anche a Monza era stato centrato da un altro concorrente fratturandosi il mignolo.

Gara da dimenticarr ovviamente anche per Haga che già partiva con la clavicola destra fratturata in prova: non rimane che sperare in meglio per la seconda gara dopo l’ennesimo zero del giapponese della Yamaha.

Così alla fine il podio è stato completato da Troy Corser e dall’ottimo Michel Fabrizio che ha consolato la Ducati con una strepitosa rimonta dalla quattordicesima posizione che gli ha regalato il secondo podio con la 1098F08. Segue l’odine di arrivo completo di gara1:

Superbike – Salt Lake City – Race1

1 7 Checa C. (ESP) Honda CBR1000RR 37’04.991 (158,789 kph)
2 11 Corser T. (AUS) Yamaha YZF-R1 2.809
3 84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098 F08 6.546
4 76 Neukirchner M. (GER) Suzuki GSX-R1000 7.764
5 10 Nieto F. (ESP) Suzuki GSX-R1000 16.475
6 96 Smrz J. (CZE) Ducati 1098 RS 08 17.126
7 31 Muggeridge K. (AUS) Honda CBR1000RR 17.284
8 34 Kagayama Y. (JPN) Suzuki GSX-R1000 17.416
9 3 Biaggi M. (ITA) Ducati 1098 RS 08 18.117
10 23 Kiyonari R. (JPN) Honda CBR1000RR 20.467
11 57 Lanzi L. (ITA) Ducati 1098 RS 08 21.742
12 54 Sofuoglu K. (TUR) Honda CBR1000RR 27.533
13 36 Lavilla G. (ESP) Honda CBR1000RR 32.609
14 111 Xaus R. (ESP) Ducati 1098 RS 08 33.165
15 83 Holland R. (AUS) Honda CBR1000RR 34.182
16 38 Nakatomi S. (JPN) Yamaha YZF-R1 34.500
17 86 Badovini A. (ITA) Kawasaki ZX-10R 36.155
18 194 Gimbert S. (FRA) Yamaha YZF-R1 41.685
19 100 Tamada M. (JPN) Kawasaki ZX-10R 43.579
20 44 Rolfo R. (ITA) Honda CBR1000RR 54.195
21 43 Pridmore J. (USA) Honda CBR1000RR 1’00.388
22 13 Iannuzzo V. (ITA) Kawasaki ZX-10R 1’02.104
23 61 Jensen S. (USA) Suzuki GSX-R1000 K8 1’09.953
24 77 Napoleone L. (FRA) Yamaha YZF-R1 1’12.258
RET 88 Aoyama S. (JPN) Honda CBR1000RR
RET 94 Checa D. (ESP) Yamaha YZF-R1
RET 41 Haga N. (JPN) Yamaha YZF-R1
RET 21 Bayliss T. (AUS) Ducati 1098 F08
RET 55 Laconi R. (FRA) Kawasaki ZX-10R

via | Gazzetta

Ultime notizie su Varie

Varie

Tutto su Varie →