MotoAmerica, a Road Atlanta è trionfo Corti-Aprilia

Claudio Corti e la sua RSV4 agguantano la prima vittoria nella Superstock, vent'anni esatti dopo l'ultimo trionfo tricolore nell'AMA

corti_aprilia_motoamerica16-3.jpg

La Superstock sul circuito georgiano di Road Atlanta è stata un vero proprio tripudio tricolore: Claudio Corti ha ottenuto il suo primo successo oltreoceano in sella all'Aprilia RSV4 del team HSBK Racing. Inizia quindi nel migliore dei modi l'avventura a stelle e strisce di "Shorts", che già durante il primo round di Austin era riuscito ad agguantare il podio firmando un fantastico 2° posto all'esordio. Il pilota lombardo, con un passato in Moto2, SBK e MotoGP (su una poco performante CRT), ha siglato un quarto posto assoluto che ha permesso a lui e alla RSV4 di conquistare la vittoria nella classe Stock: è il primo successo di un italiano nelle gare statunitensi da 20 anni a questa parte.

corti_aprilia_motoamerica16-1.jpg

Per ritrovare un risultato simile in una gara riconosciuta dall'American Motorcycle Association, bisogna infatti andare a ritroso nel tempo fino al lontano 1996, quando Alex Gramigni si aggiudicò due vittorie nell'allora AMA Superbike, su una Ducati 916 preparata dalle sapienti mani di Eraldo Ferracci. Oltre ad Alessandro e Claudio, solo altri due piloti possono fregiarsi di tale risultato: Marco Lucchinelli, trionfatore alla Battle of the Twins su Ducati, e l'onnipresente Giacomo Agostini, salito sul gradino più alto del podio alla 200 Miglia di Daytona del 1974.

giacomo_agostini_daytona200.jpg

La manche (Gara-1) che ha donato a Corti la prima vittoria di classe è stata vinta da Toni Elias, alla sua terza vittoria consecutiva in Superbike sulla GSX-R 1000. Lo spagnolo del team Suzuki Yoshimura non è riuscito a ripetersi in Gara-2 a causa di una caduta che ha consegnato la corsa al 24enne Cameron Beaubier su Yamaha YZF-R1.

elias_motoamerica.jpg

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: