BMW, gran successo per i 7 eventi itineranti con test ride della gamma 2020

Il roadshow organizzato da BMW Motorrad Italia si è svolto durante i 4 weekend del mese di luglio in 7 esclusive località

Sono andate tutte benissimo le sette date di luglio che BMW Motorrad ha organizzato in tutta Italia per permettere agli appassionati di provare le ultime novità della gamma moto. In totale si sono registrati 1.614 test ride, che è un risultato positivo in assoluto, ma assume ancor più rilevanza in considerazione del delicato contesto in cui l’evento si è sviluppato. Infatti l’organizzazione dell’evento, che oltre a misure di sicurezza dedicate offriva anche uno strumento di prenotazione on line del test ride per evitare gli assembramenti, ha permesso lo svolgersi del tour con la massima sicurezza, incoraggiando gli appassionati di moto a cogliere l’occasione per provare la moto dei loro sogni. Infatti è da rimarcare il dato consuntivato che 7 test ride su 10 sono stati eseguiti da proprietari di motociclette non BMW. Un grande interesse è stato manifestato per le ultime arrivate nella gamma BMW, come la F 900 XR, la S 1000 XR, ma soprattutto la F 900 R ha conquistato i piloti con le sue doti dinamiche, motoristiche ed ergonomiche.

“Siamo molto contenti di come siamo riusciti a strutturare questo road show – dice Salvatore Nicola Nanni, General Manager di BMW Motorrad Italia – anche perché ci eravamo dati un obiettivo davvero ambizioso. Volevamo avvicinarci il più possibile agli appassionati, garantendo loro un’esperienza di guida fortemente emozionale su dei percorsi iconici. Il periodo dell’anno individuato era la parte iniziale dell’estate, e dopo la riapertura post Covid il mese di luglio era la scelta perfetta. Per riuscire nel garantire almeno 7 tappe in un solo mese abbiamo quindi dovuto fare un grande sforzo organizzativo, prevedendo lo svolgimento in parallelo in due location diverse per 3 dei 4 weekend. Siamo stati ripagati dalla generosa partecipazione di tantissimi motociclisti appassionati, alcuni già BMWisti ma soprattutto tantissimi provenienti da altri marchi. Una così alta partecipazione a questo evento, è un segnale positivo e incoraggiante che arriva dal mercato. La voglia di andare in moto non si è affievolita, neppure di fronte a un anno difficile come quello che stiamo vivendo”.

  • shares
  • Mail