Yamaha TMax: motore 560 per la nuova generazione?

In arrivo l'anno prossimo, il nuovo Yamaha Tmax potrebbe adottare il propulsore bicilindrico da 562 di cilindrata, omologato Euro 5.


Nel corso del 2020 dovrebbe debuttare la nuova generazione del maxiscooter Yamaha TMax che, per l'adeguamento alla normativa antinquinamento Euro 5, potrebbe adottare il nuovo motore bicilindrico 560. Per l'esattezza, la cilindrata ammonterà a 562 centimetri cubici, oltre trenta in più dell'attuale generazione.

A livello di prestazioni, il nuovo Yamaha TMax 560 potrebbe essere accreditato della potenza di 46 CV come l'attuale TMax 530, ma non è escluso il leggero incremento fino a 48 CV. In questa configurazione, la nuova versione dello scooterone nipponico continuerebbe ad essere disponibile per i titolari della sola patente A2 che può essere conseguita già a 18 anni.

Per quanto riguarda la gamma, il nuovo Yamaha TMax 560 dovrebbe essere proposto solo nella declinazione standard, oppure nella lussuosa versione nell'allestimento DX. La sportiva configurazione SX, invece, potrebbe uscire di scena. Inoltre, rispetto all'attuale generazione potrebbe incrementare anche la massa, fino a 218 kg per la versione standard e 220 kg per la lussuosa declinazione DX.

L'anno prossimo, il maxiscooter Yamaha TMax sarà aggiornato per la sesta volta nella sua storia, dopo il debutto come TMax 500 nel lontano 2001. Infatti, dopo il restyling del 2004, è stato aggiornato nuovamente nel 2008 e nel 2012, quando debuttò l'attuale TMax 530 sottoposto al rinnovamento estetico di metà carriera prima nel 2015 e poi nel 2017. Nel frattempo sono stati introdotti molteplici concorrenti, come il BMW C 650 Sport, il Kymco AK550 e Sym Maxsym, senza dimenticare il 'duo' composto da Honda Integra ed Honda X-ADV.

  • shares
  • Mail