Logo Blogo

Tutti gli articoli con tag mercato piloti 2013

WSBK: Yakhnich Yamaha ingaggia Sam Lowes per 3 anni, in SBK nel 2014?

pubblicato da Adriano

Il team russo Yakhnich Motorsport ha messo sotto contratto per 3 anni il promettente pilota britannico Sam Lowes, 22enne di Lincoln che quest’anno ha chiuso al terzo posto il Mondiale Supersport con la Honda (risultato condito con 2 vittorie, 7 secondi e 3 terzi posti). Nel 2013 quindi il giovane Lowes farà quindi coppia con il confermato 25enne russo Vladimir Leonov (due podi per lui nel 2012), garaggiando in Supersport con una Yamaha R6 ufficialmente supportata da Yamaha Motor Europe.

La lunga durata del contratto lascia inoltre presagire un futuro in SBK per l’inglese, anche alla luce della recente ‘apertura‘ del grande capo Lin Jarvis ad un ritorno di Yamaha nella categoria. Con l’arrivo dei nuovi regolamenti nel 2014, l’appoggio della ‘casa madre’ e di una squadra dal grande potenziale tecnico ed economico, l’approdo di Lowes in SBK tra 2 anni sembra a questo punto più che un’ipotesi.

Lo stesso Alexander Yakhnich, boss della scuderia, lascia intendere che è proprio questo il piano: “Sono felice di annunciare che il Team Yakhnich Motorsport prosegue con il suo programma a lungo termine nel Campionato Mondiale Supersport e Superbike. Il team 2013 è anche più forte di quello del 2012, avendo aggiunto un’altro ‘top rider’ quale è Sam Lowes. Speriamo di ottenere risultati importanti nel prossimo Campionato del Mondo Supersport, e siamo anche ansiosi di portare presto entrambi i nostri piloti nel Campionato del Mondo Superbike. Per questo abbiamo siglato con entrambi un contratto a lungo termine”. Segue il commento all’annuncio del pilota.

Continua a leggere: WSBK: Yakhnich Yamaha ingaggia Sam Lowes per 3 anni, in SBK nel 2014?

....
condividi 3 Commenti

WSBK: FIXI Crescent Suzuki ufficializza Jules Cluzel per il 2013

pubblicato da Adriano

Il team FIXI Crescent Suzuki ha annunciato che sarà il 24enne francese Jules Cluzel ad affiancare il britannico Leon Camier nella line-up che affronterà il Campionato Mondiale Superbike 2013 con la Suzuki GSX-R1000. Nel 2012, anno del suo debutto nella categoria, Cluzel ha chiuso al secondo posto il Mondiale Supersport con la Honda, dietro alla Kawasaki del turco Kenan Sofuoglu, conquistando 4 vittorie insieme ad altri 4 podi. In passato il francese ha gareggiato anche nel Motomondiale, conquistando il primo podio in Qatar nel 2009 in 250 e vincendo la sua prima gara a Silverstone in Moto2 nel 2010.

Dopo la rinuncia di Sylvain Guintoli (che aveva già in mano l’accordo con il team FIXI Crescent Suzuki per il 2013 prima che l’offerta di un’altra casa lo spingesse a scioglierlo) la squadra ha ammesso di aver fortemente considerato il 25enne australiano Josh Waters per la seconda Gixer - anche alla luce del positivo test svolto dall’attuale campione australiano SBK ad Aragon a metà mese - decidendo poi di optare per Cluzel.

“Sono davvero entusiasta di entrare a far parte del team FIXI Crescent Suzuki - ha commentato un soddisfatto Cluzel - Si tratta di un grande passo per la mia carriera, che sono molto felice di compiere. Quando mi è stata offerta la possibilità di lavorare con Suzuki nel Mondiale Superbike non ho avuto bisogno di pensarci due volte, rispondendo subito con un grosso “Sì!”. Mi sento molto motivato da tutto il progetto, e so che questo è ciò che voglio: farò in modo di essere pronto per la prima gara, e cercherò di imparare non solo rapidamente, ma anche intelligentemente. Non vedo l’ora di iniziare, e sono anche molto contento di lavorare con una squadra inglese. Ora voglio solo salire sulla moto e vedere come va. Farò del mio meglio, e cercherò di raccogliere qualche buon risultato.”

Continua a leggere: WSBK: FIXI Crescent Suzuki ufficializza Jules Cluzel per il 2013

....
condividi 5 Commenti

Scott Redding in Moto2 anche nel 2013

pubblicato da Adriano

Moto2 2012 - GP Motegi

L’inglese Scott Redding rimarrà nella classe Moto2 anche nel 2013, dove continuerà a gareggiare con la sua attuale squadra Marc VDS Racing e la Kalex. Il talentuoso 19enne era stato al centro di molte voci di mercato durante l’anno che lo davano vicino ad una Ducati in MotoGP nel 2013 - voci rinforzate anche dal test sostenuto dall’inglese con la GP12 al Mugello a fine Luglio - ma con tutte e quattro le Desmosedici disponibili che hanno poi trovato il rispettivo pilota per il prossimo anno (con Hayden e Dovizioso nel team ufficiale e il duo Spies-Iannone nel cosiddetto ‘Junior Team’), l’inglese ha optato per un ulteriore stagione nella sua attuale categoria.

Nelle ultime settimane c’erano stati alcuni contatti anche per la Honda del team di Fausto Gresini - come ammesso dall stesso team manager - ma la recente conferma dello spagnolo Alvaro Bautista ha precluso al britannico anche quest’ultima possibilità di compiere il salto di categoria al termine della stagione in corso. Redding è attualmente quinto nella classifica del mondiale Moto2 con 144 punti, con il secondo posto nella gara ‘di casa’ di Silverstone quale miglior risultato e 3 terzi posti.

Contestualmente alla conferma di Redding, Marc VDS Racing ha annunciato anche quella del pilota finlandese Mika Kallio, che quindi rimarrà compagno di squadra del britannico anche l’anno prossimo. Sembra inoltre che la squadra belga sia interessata ad entrare anche in Moto3 con il talento Livio Loi, giovanissimo pilota belga che ha si è messo in luce negli ultimi rounds della Red Bull Rookies Cup, ed è attualmente in attesa del ‘via libera’ dall’International Race Teams Association.

Moto2 2012 - GP MotegiMoto2 2012 - GP MotegiMoto2 2012 - GP MotegiMoto2 2012 - GP Motegi

via | SpeedWeek.de

....
condividi 2 Commenti

Moto2: Danny Kent con il team Tech3 nel 2013

pubblicato da Adriano

Moto3 - Indianapolis 2012

Con l’ufficializzazione dell’accordo biennale con Danny Kent, il team francese Tech3 ha completato la sua line-up di piloti per il 2013, che vedrà il 18enne britannico affiancare il francese Luis Rossi in Moto2 ed il duo inglese formato Cal Crutchlow e Bradley Smith sulle Yamaha M1 del team in MotoGP. Nel suo secondo anno nel Motomondiale, Kent è attualmente 6° nella classifica piloti Moto3 con la KTM del team Red Bull KTM Ajo (lo stesso di Sandro Cortese), vantando il terzo posto ad Assen quale miglior risultato stagionale.

“Sono davvero contento di essere entrato a far parte del team Tech 3 Racing Moto2 - ha commentato lo stesso Danny Kent - è un’opportunità importante che mi permetterà di portare la mia carriera ad un livello superiore. Non mi faccio troppe illusioni vista l’alta competitività in questa categoria, ma non riesco a pensare ad un team migliore di Tech3 con il quale continuare il mio percorso di apprendimento. Ho sempre nutrito un grande rispetto per Herve Poncharal e per tutta la squadra, quindi non ho avuto la minima esitazione al momento della firma.”

“Mi sento pronto a compiere questo passo perchè la mia corporatura non è esattamentemente l’ideale per la classe Moto3. Ho visto che la mia prossima moto, la Mistral 610, è arrivata vicino al podio in diverse occasioni questa stagione e questo non fa altro che darmi maggior carica, spingendomi a credere nel suo potenziale. Ora come ora mi piacerebbe chiudere la mia esperienza in Moto3 con dei risultati importanti, poi sposterò tutta la mia attenzione e le mie energie su questa nuova avventura”. Seguono le dichiarazine del boss del team, Herve Poncharal.

Moto3 - Indianapolis 2012Moto3 - Indianapolis 2012Moto3 2012 - GP del MugelloMoto3 - Indianapolis 2012

Continua a leggere: Moto2: Danny Kent con il team Tech3 nel 2013

....
condividi 2 Commenti

Mercato piloti Moto2/Moto3: Sandro Cortese salirà di categoria nel 2013

pubblicato da Adriano

Moto3 2012 - GP di Misano

Mentre in MotoGP si va progressivamente delineando la griglia di partenza per il 2013, la situazione nel mercato piloti delle classi Moto2 e Moto3 è ancora piuttosto fluida, anche se alcune mosse sono già state ufficializzate. L’attuale leader del mondiale Moto3, il tedesco Sandro Cortese, effettuerà il salto di categoria in Moto2: il 22enne di Ochsenhausen ha infatti firmato un contratto biennale con una nuova squadra che farà il suo debutto nella categoria con telaio Kalex ed il nome Intact GP, dal nome dello sponsor personale di Cortese Intact Batteries.

“Sono davvero felicissimo di fare il salto in Moto2 - ha dichiarato Cortese commentando l’annuncio - Con Juergen Lingg [suo capomeccanico nel Racing Team Germany nel 2011] e Intact, nel 2013 avrò una delle squadre più professionali del Motomondiale al mio fianco, che si concentrerà esclusivamente su di me per i prossimi due anni. Penso che questa sia la cosa migliore che potesse capitarmi! Tuttavia, in questo momento, mi sto concentrando principalmente sul titolo mondiale Moto3.”

Novità anche per Randy Krummenacher, 22enne pilota svizzero della Moto2 alla ricerca di un sellino per il 2013 dopo l’annuncio della cessazione delle attività della sua attuale squadra, il GP Team Switzerland. Secondo Speedweek, Krummenacher dovrebbe trovare posto nel team Technomag-CIP - che si è da poco separato da Roberto Rolfo - andando a formare nel 2013 una scuderia al 100% svizzera con il connazionale Dominque Aegerter ed il telaio Suter.

Moto3 2012 - GP di MisanoMoto3 2012 - GP di MisanoMoto3 2012 - GP di MisanoMoto3 2012 - GP di Misano

Continua a leggere: Mercato piloti Moto2/Moto3: Sandro Cortese salirà di categoria nel 2013

....
condividi 6 Commenti

MotoGP: Barbera firma per 2 anni con il team Avintia BQR

pubblicato da Adriano

MotoGP 2012 - Misano - Box e del Paddock

Gli ultimi mesi non sono stati molto positivi per Hector Barbera: prima la frattura a tibia e perone patita in allenamento alla vigilia del round di Laguna Seca, poi l’incidente a Indianapolis al primo tentativo di rientro, poi l’estromissione dal team Pramac - che diventerà il nuovo Ducati Junior Team e schiererà nel 2013 Ben Spies ed Andrea Iannone - ed infine, classica ciliegina sulla torta, lo speronamento a Dani Pedrosa nella gara di Misano, che ha ridotto al lumicino le speranze ‘mondiali’ del connazionale.

Tuttavia è arrivata finalmente una buona notizia per il 25enne valenciano che - stando a quanto riportato dall’autorevole sito spagnolo MotoCuatro - avrebbe firmato un accordo biennale con il Team Avintia BQR per correre le prossime stagioni in MotoGP con la CRT della squadra spagnola, attualmente impegnata nella classe regina del Motomondiale con il nome Avintia Blusens e i piloti David Salom e Yonny Hernandez.

Sempre secondo MotoQuatro, Barbera riceverà un compenso pari a 200.00 Euro a stagione, e per accettare l’offerta del team di Raul Romero avrebbe rifiutato una proposta molto simile avanzatagli dal team italiano Ioda Racing, sempre per una CRT.

MotoGP 2012 - GP di MisanoMotoGP 2012 - GP di MisanoMotoGP 2012 - GP di MisanoMotoGP 2012 - GP di Misano

Max Neukirchner ritorna in Superbike nel 2013 con una Ducati?

pubblicato da Adriano

Come noto, il tedesco Max Neukirchner sarà costretto a saltare gli ultimi rounds del campionato Moto2 a causa della frattura del quinto metacarpo della mano sinistra rimediata nelle qualifiche di Brno, con il francese Mike Di Meglio che ha preso il suo posto sulla Kalex del team Kiefer Racing (campione del mondo 2011 con Stefan Bradl) già dal round di Misano e che è già stato confermato fino al termine della stagione.

Nelle ultime ore Neukirchner è comunque stato oggetto di diverse voci di mercato che ipotizzano un suo ritorno nel Mondiale Superbike nel 2013, dopo due anni di risultati francamente al di sotto delle aspettative in Moto2: secondo i siti web Speedweek.de e Gasrank.tv, l’anno prossimo il 29enne tedesco potrebbe infatti finire in sella ad una Ducati 1199 Panigale gestita da una nuova squadra tedesca, in procinto di entrare nel Mondiale delle derivate di serie con Mario Rubatto come team manager e Charly Putz come responsabile tecnico.

Dopo l’infortunio a gamba e piede destro patito a Monza nel 2009 ed ai successivi problemi alle vertebre rimediati nei test di Imola dello stesso anno - e che in seguito gli costarono il posto nell’oggi defunto Team Suzuki Alstare - Neukirchner ha sempre faticato a ritrovare la sua forma migliore, come confermato dalla pessima stagione con il team Honda Ten Kate nel 2010. Nel 2011 il salto in Moto2, dove in due anni il tedesco ha roccolto solo due ottavi posti come miglior risultato.

....
condividi 9 Commenti

WSBK, Sykes festeggia con la vittoria il rinnovo con Kawasaki per il 2013: "... e ci sono ancora molti punti in palio"

pubblicato da Adriano

Tom Sykes - Kawasaki SBK 2012

Il weekend del primo GP di Russia nella storia del Mondiale SBK è stato senza dubbio positivo per l’inglese Tom Sykes, che in Gara-1 ha centrato la sua prima vittoria ‘piena’ della stagione (dopo la controversa Gara-2 di Monza), e in Gara-2 è stato autore di un eccellente secondo posto alle spalle di Marco Melandri, incassando inoltre la riconferma al team ufficiale Kawasaki Racing anche per la prossima stagione. Per il fresco 27enne di Huddersfield (li ha compiuti il 19 Agosto) il prossimo sarà il quarto anno consecutivo nel team giapponese, che gli riconosce un ruolo decisivo nell’aver reso finalmente vincente la Ninja ZX-10R.

Con il risultato di Mosca, il britannico ha rafforzato il suo terzo posto nella classifica di campionato, che lo vede ora a 41 punti dal leader Melandri e a 22.5 punti dal secondo posto di Biaggi, a 3 rounds dal termine: “Questa vittoria è stata meglio di quella di Monza - ha spiegato l’inlgese - perchè siamo stati ricompensati maggiormente in termini di punti. Ieri [sabato] ho lavorato molto sulle gomme, ed in Gara-1 abbiamo approcciato la corsa in un modo leggermente diverso rispetto alla maggior parte degli altri piloti. Abbiamo lavorato molto su questo aspetto, e questo lavoro ci ha ripagato oggi [ieri].”

La moto è stata davvero fantastica. Ho sentito un pò di pressione a metà gara, ma stavo cercando di risparmiare le gomme: quando il gap è sceso a tre secondi ho spinto un pò di più, e tutto è sembrato funzionare. Condurre la gara dall’inizio alla fine conquistando la vittoria è molto gratificante. Alla fine ci siamo ritrovati con un buon vantaggio, ma ad essere sincero mi è sembrata una gara abbastanza lunga perchè è un circuito piuttosto fisico: il giro in sè è corto, ma rispetto ad altre piste richiede più concentrazione e un maggiore sforzo fisico.

Tom Sykes - Kawasaki SBK 2012Tom Sykes - Kawasaki SBK 2012Tom Sykes - Kawasaki SBK 2012Tom Sykes - Kawasaki SBK 2012

Continua a leggere: WSBK, Sykes festeggia con la vittoria il rinnovo con Kawasaki per il 2013: "... e ci sono ancora molti punti in palio"

....
condividi 7 Commenti

MotoGP: Andrea Dovizioso ufficiale in Ducati nel 2013

pubblicato da Adriano

Andrea Dovizioso - Yamaha YZ450SM e YZ250F

Mancava solo l’ufficialità, ed oggi è arrivata anche quella: con un comunicato rilasciato nel tardo pomeriggio, la casa di Borgo Panigale ha confermato l’accordo per l’ingaggio di Andrea Dovizioso quale nuovo pilota del Ducati Team MotoGP per il biennio 2013-2014, dove sostituirà il partente Valentino Rossi. Dovizioso, attualmente quarto in campionato con la Yamaha M1 del team Tech3, andrà così ad affiancare Nicky Hayden nella nuova line-up della scuderia italiana.

“L’accordo siglato con Dovizioso, conferma l’interesse prioritario dell’azienda nelle competizioni, parte attiva e strategica del DNA e della tradizione Ducati - ha commentato il Presidente di Ducati Gabriele Del Torchio - Con grande piacere do il benvenuto ad Andrea, ribadendo il nostro massimo impegno nell’affrontare il Campionato Mondiale MotoGP. Insieme a Nicky Hayden, con il quale abbiamo già rinnovato l’accordo di collaborazione, siamo certi che potremmo proseguire con il nostro programma di sviluppo, competere e ottenere risultati e gratificazioni che ripagheranno i nostri sforzi e la fiducia che partner, sponsor e tifosi non hanno mai smesso di dimostrarci.”

Filippo Preziosi, Direttore Generale di Ducati Corse, ha così commentato l’annuncio: “Le doti di sensibilità tecnica e di collaudatore che caratterizzano Andrea sono un grande valore, così come il suo talento e la sua determinazione. Averlo in squadra, e sapere di poter contare anche sulla sua collaborazione, rappresenta un ulteriore stimolo per proseguire nella crescita e nello sviluppo del nostro progetto MotoGP. Sono contento che abbia deciso di far parte della nostra squadra, conscio del lavoro da fare ma con entusiasmo e fiducia, requisiti fondamentali per raggiungere il successo e competere in questo impegnativo campionato iridato.”

MotoGP: Andrea Dovizioso firma per 2 anni con Ducati

pubblicato da Adriano

Andrea Dovizioso - Yamaha YZ450SM e YZ250F

Alcuni media italiani solitamente bene-informati riferiscono che Andrea Dovizioso avrebbe deciso di accettare la ’sfida’ propostagli da Borgo Panigale e sostituire Valentino Rossi in seno al Ducati Team nel biennio 2012-2013. L’annuncio ufficiale dovrebbe essere diffuso durante il weekend, nel corso del GP di Indianapolis.

A quanto pare, Dovizioso prima di firmare avrebbe ricevuto precise garanzie in merito allo sviluppo della moto da parti del nuovo proprietario di Ducati, il costruttore automobilistico tedesco Audi, rassicurazioni che dovrebbero evitargli di fare la stessa fine dei suoi due predecessori italiani nel team, Melandri e Rossi. Sebbene il ‘Dovi’ non sia noto tra i tifosi come sviluppatore, il suo lavoro in quest’area è stato sempre considerato importante da HRC nei suoi anni con la RC212V, anche se Honda a quei tempi aveva occhi solo per Dani Pedrosa e Casey Stoner.

Dovizioso arriverà in Ducati dopo che per buona parte della stagione le voci del mercato piloti davano il suo attuale compagno di squadra nel Team Yamaha Tech3, l’inglese Cal Crutchlow, tra i più seri candidati all’approdo al Team Ducati. A quanto pare è stata un’idea di Vittoriano Guareschi, che ha preferito disporre di un altro pilota ‘veterano’ della MotoGP che non solo è veloce, ma è anche un lavoratore serio, razionale, costante nei risultati e molto raramente commette errori. Tra l’altro sembra che Dovizioso sarà aiutato nella sua nuova sfida ‘rossa’ dal team di meccanici ’storici’ di Casey Stoner: con l’australiano che si ritirerà al termine della stagione e Marc Marquez che arriverà in HRC con il suo staff, il ritorno in Ducati per la crew di Stoner sembra piuttosto probabile.