SBK: Biaggi tenta il colpaccio nella sua Roma

Max Biaggi Alstare Corona Suzuki

Il mondiale Superbike sembra davvero essere arrivato al momento clou di questo spettacolare 2007. Per la prima volta le derivate di serie sbarcano a Roma, precisamente sul tracciato di Vallelunga (Campagnano Romano) tanto caro al nostro Max Biaggi.
Per il fuoriclasse capitolino potrebbe trattarsi di una ghiotta occasione per riaprire la corsa al titolo che vede favorito il britannico del team Honda Ten Kate, James Toseland.
La parola al Corsaro : "Vallelunga è una pista abbastanza stretta, più di altri circuiti dove abbiamo corso. Ci sono comunque alcuni punti dove si può sorpassare staccando forte. Per questo diventa molto importante fare bene sia nelle qualifiche che ovviamente nella Superpole, in modo da poter partire in prima fila.
Sebbene ci sia stata la possibilità di provare ai test di luglio, sono sicuro che le condizioni non saranno le stesse, dove appunto faceva veramente molto caldo. Non partiremo sicuri di avere già il giusto set up; dovremo quindi lavorare con molta attenzione a partire dal venerdi per essere pronti per le due gare la domenica.
Vallelunga è comunque un circuito interessante, abbastanza tecnico, con un rampino molto lento da prima marcia, per cui trovare la giusta rapportatura del cambio sarà fondamentale. Anche se si corre vicino a Roma, dove sono nato, non ho nessun tipo di pressione supplementare: l’unica è quella che mi metto io, in ogni gara, di dare il massimo sempre. Correre di fronte ai miei tifosi è un piacere e mi auguro di poter regalare loro due grandi risultati".

Sfortunato il compagno di squadra Yukio Kagayama. Il pilota giapponese è ancora alle prese con i postumi dell'ultimo incidente (l'ennesimo), che non gli permetterà di scnedere in pista al meglio delle condizioni fisiche: "Dopo la gara in Germania, sono stato visto da diversi specialisti che mi hanno detto che per guarire da questi tipi di infortuni necessitano almeno tre settimane.
Quindi a Vallelunga non sarò al 100% ma questo non mi impedirà di dare il massimo. Quest’anno purtroppo sono caduto troppe volte e non c’è mai stato un periodo lungo in cui mi sia trovato nel pieno della forma. Però queste sono le gare... Non sono certo di come andrà questo week end. La pista è un po’ stretta e ci sono alcuni punti che non sono proprio sicuri come negli altri circuiti. Io cercherò di fare il meglio possibile ma ho bisogno di non cadere più!".

via | Alstare.net

  • shares
  • Mail
108 commenti Aggiorna
Ordina: