250: all'Aprilia il mondiale costruttori

Aprilia Hector BerberaGran Premio storico quello di Motegi (Giappone) per i colori italiani. Oltre alla straordinaria affermazione di Stoner, Capirossi e Ducati in MotoGP a distanza di 33 anni da quella della MV Agusta e di Phil Read, anche nella quarto di litro il titolo costruttori resta nel bel paese, per la precisione in casa Aprilia.
Le precarie condizioni meteorologiche danno vita ad una gara ricca di incertezze. A vincere è il finlandese Mika Kallio su KTM davanti al nostro Andrea Dovizioso (Honda). Il terzo posto di Hector Barbera è sufficiente a far conquistare al marchio di Noale l'ennesimo, meritatissimo titolo iridato.

Le impressioni del pilota spagnolo: "Quando ho visto la pioggia questa mattina non ero molto ottimista soprattutto dopo il warm-up durante il quale abbiamo avuto diversi problemi. Per la gara invece la moto andava molto bene, le modifiche apportate dal mio team hanno dato ottimi risultati e per questo li devo ringraziare molto.
Non sono partito bene ma avevo un buon passo che mi ha permesso di recuperare i primi. Poi verso la fine si è fatta sentire la stanchezza così ho preferito controllare la mia posizione senza rischiare troppo visto il fondo viscido. Adesso dobbiamo continuare a lavorare così per poter far bene in queste ultime tre gare. Sono anche molto orgoglioso di aver permesso con questo mio risultato all'Aprilia di vincere il titolo costruttori per il secondo anno consecutivo ".
Buon quinto posto per Alex De Angelis autore di una buona rimonta, solo undicesimo Jorge Lorenzo.
Complimenti alla splendida stagione dell'Aprilia, regina incontrastata in 125 e 250. Niente da fare per la concorrenza, ... "Italians do it better"!

via | RacingAprilia.com

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: