Positivo il bilancio del Team Gresini

Soddisfazione nel Team Gresini

Fausto Gresini può essere soddisfatto dei suoi piloti, due professionisti che nella gara della MotoGP in portogallo hanno lottato con determinazione.
A partire da Marco Melandri, autore di una gara ricca di sorpassi mozzafiato prima con Nicky Hayden (4°) e poi John Hopkins (6°).
Marco ha guidato sopra i problemi portando a casa un meritato quinto posto.
Un incidente di gara ha invece condizionato la corsa di Toni Elias: dopo una buona partenza - che lo aveva portato in settima posizione - al quarto giro è stato protagonista di un’uscita di pista in seguito ad una "toccata" un altro pilota.
Toni ha però mostrato grinta e determinazione rimontando posizioni importanti fino a conquistare l’ottavo posto.

Ecco il parere del Team Manager italiano: “Marco ha fatto una bellissima corsa, dando il massimo. Purtroppo un problema di chattering che non siamo riusciti a risolvere, ha condizionato soprattutto la seconda parte di gara. Per quanto riguarda Toni, la sua corsa è stata determinata da un’uscita di curva a seguito di una tamponamento. Toni, con la grinta che conosciamo, ha iniziato una bella rimonta riportandosi dalla 13esima all’ottava posizione”.

Bilancio tutto sommato positivo anche per Melandri: "I problemi in prova si sono ripresentati anche in gara e un fastidioso problema di chattering mi ha impedito di guidare come avrei voluto. Ho fatto dei bei duelli prima con Nicky (Hayden) e poi con John (Hopkins), nella prima parte di pista ero veloce mentre perdevo molto nell’ultima. Per quanto riguarda le gomme, avevamo un posteriore un po’ troppo duro per le caratteristiche odierne della pista. Ho comunque dato il massimo e guardo con fiducia a Motegi”.

Il cuore sempre oltre l'ostacolo per Elias: "E’ stato un fine settimana complicato. Fin dal venerdì abbiamo faticato per problemi di trazione, che abbiamo risolto solo in parte. In gara poi, ho dovuto fare i conti con un pilota che mi ha tamponato quando ero ottavo dopo aver fatto una buona partenza. Sono stato costretto ad andare dritto e mi sono ritrovato 13esimo. Ho cominciato una rimonta che mi ha portato infine a recuperare la mia posizione iniziale. Mi dispiace perché questo è un circuito che mi piace molto e avrei potuto fare molto meglio”.

via | GresiniRacing

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: