Harley-Davidson LiveWire 2019: "svolta elettrica"

La casa di Milwaukee svela tutti i dettagli relativi alla sua prima moto elettrica: 105 CV di potenza, 116 Nm di coppia e tanta elettronica...

Harley-Davidson ha finalmente svelato tutte le caratteristiche della sua già chiacchieratissima LiveWire, prima moto elettrica della casa di Milwaukee che è ormai prossima ad invadere le concessionarie.

Dopo una lunga gestazione, iniziata con la presentazione dei primi prototipi nell'autunno 2014 e culminata con il lancio ufficiale all'ultimo Salone EICMA di Milano, la prima creazione "zero emission" di H-D è ora pronta a fare il suo debutto svelando anche tutte quelle nozioni che, tra qualche perplessità, non erano state comunicate alla kermesse meneghina.

Finalmente ufficializzati, quindi, i 'numeri' del nuovo motore elettrico "H-D Revelation": 105 CV di potenza e 116 Nm di coppia, con un'autonomia che può arrivare a 235 km e tempi di ricarica di "una notte" tramite normali prese di corrente "a muro".

Dal punto di vista della ciclistica, come precedentemente anticipato, la LiveWire sfrutta un leggero ma estremamente rigido telaio in alluminio, stesso materiale usato per l'inedito forcellone, a cui si abbinano sospensioni Showa ad alte prestazioni e un sofisticato impianto frenante pinze radiali Brembo all'anteriore a mordere un paio di dischi da 300 mm. 249 kg il dato del peso complessivo.

Come precisato più volte, questa LiveWire non è che il primo di una serie di modelli elettrici con cui H-D punta ad affermarsi nel mondo delle moto "zero emission", oltre che l'apripista del progetto "More Roads to Harley-Davidson" con cui la casa americana punta ad espandersi in diversi segmenti tradizionalmente "lontani" dalla sua immagine storica.

LiveWire sarà presto disponibile in alcuni concessionari selezionati negli Stati Uniti, in Canada e nella maggior parte dei paesi europei (Italia inclusa), con un piano di espansione verso il resto del mondo che si articolerà tra 2020 e 2021. Tre le colorazioni inizialmente previste - "Yellow Fuse", "Orange Fuse" e "Vivid Black" - mentre il prezzo per il nostro paese è di €34.200.

Harley-Davidson LiveWire | Motore e Batteria

La nuova LiveWire è spinta dall'ovviamente inedito motore elettrico a magneti permanenti raffreddato ad acqua e battezzato "H-D Revelation", per cui la casa dichiara un output di 105 CV (78 kW) con 116 Nm di coppia sempre disponibili, in grado di farla sprintare da 0 a 100 Km/h in 3" e passare da 100 a 130 km/h in 1"9. Una coppia conica a bagno d’olio con un rapporto di 9,71:1 genera il sound inconfondibile e distintivo della LiveWire, mentre la potenza è trasferita alla ruota posteriore da cinghia, con rapporto tra puleggia e ruota di 3:1.

Sempre secondo quanto dichiarato da Harley-Davidson in sede di presentazione, il propulsore H-D Revelation produce minime vibrazioni, pochissimo calore e minimo rumore, ma è progettato per produrre un sound particolarmente identificativo mentre accelera e guadagna velocità.

Il pacchetto-batteria RESS (sistema ricaricabile di accumulo energia), con celle agli ioni di litio da 15,5 KWh, ha una garanzia di chilometraggio illimitato di 5 anni e assicura 235 km di autonomia urbana o 152 km di autonomia combinata stop-and-go e autostrada sul ciclo MIC City e MIC Combined. E' racchiuso in un alloggiamento in fusione di alluminio con lati alettati che funge anche da dissipatore e si avvale di piccole prese d'aria sul telaio per raffreddare la sua parte superiore. LiveWire sfrutta inoltre una batteria accessoria da 12V che fornisce alimentazione per l'avvio e per il telecomando.

Decisamente user-friendly la procedura di ricarica: la moto è dotata di un carica-batterie di Livello-1 integrato (con porta di ricarica collocata al posto del classico "tappo benzina") da inserire in una presa domestica standard tramite un cavo di alimentazione, collocato sotto la sella, in grado di ricaricare completamente la batteria in una notte. In alternativa è comunque possibile utilizzare un dispositivo di ricarica rapida di Livello-3 per avere una ricarica da 0 a 80% in 40 minuti e da 0 a 100% in circa un'ora.

Harley-Davidson LiveWire | Dotazione Elettronica

Come anticipato e sostanzialmente prevedibile, la dotazione tecnologica della LiveWire è decisamente sofisticata. Innanzitutto è dotata di tecnologia H-D Connect che collega pilota e moto tramite lo smartphone grazie all'ultima versione della App gratuita Harley-Davidson e trasmette al primo le informazioni chiave sul veicolo, anche da remoto e inclusi gli avvisi su assistenza ed eventuali manomissioni.

Il servizio H-D Connect utilizza anche un'unità di controllo mobile telematica (TCU) che funziona come modem abilitato LTE e collega la moto al cloud e sarà disponibile a partire dall'autunno 2019 in nord America e nella maggior parte dei paesi UE. Inizialmente sarà offerto per un periodo di prova gratuito di un anno dopo l'acquisto della LiveWire e sarà poi disponibile tramite abbonamento (maggiori dettagli su H-D.com/connect).

La strumentazione consiste in uno schermo a colori touch-screen TFT da 4,3" e offre al pilota un'ampia gamma di informazioni attraverso un display luminoso e facile da leggere, regolabile in inclinazione, con la possibilità di personalizzare l'interfaccia grafica con i diversi "widget" a disposizione. Il touch-screen, ovviamente, funziona solo a moto ferma, ma diverse operazioni si possono effettuare durante la guida utilizzando i joystick.

Tramite il touchscreen è inoltre possibile attivare la connettività Bluetooth per utilizzare smartphone e auricolare wireless, con il pilota che potrà ascoltare i file musicali memorizzati sul cellulare, accettare le chiamate in entrata, ascoltare le istruzioni del navigatore fornite dalla App Harley-Davidson, gestendo il tutto con i comandi a mano del joystick.

La Harley-Davidson LiveWire offre 7 modalità di guida: 4 pre-programmate (Sport Mode, Road Mode, Range Mode e Rain Mode) e 3 personalizzabili dal proprietario. Si selezionano con il pulsante "Mode" sul controller a destra e si possono cambiare in qualsiasi momento, in sella o da fermi.

La LiveWire è inoltre equipaggiata con C-ABS; Controllo di trazione C-TCS; Reflex Defensive Rider Systems (RDRS), una tecnologia progettata per abbinare le prestazioni del veicolo alla trazione disponibile durante l'accelerazione, la decelerazione e la frenata; Sistema di controllo della coppia motrice in rilascio (DSCS); Front-Wheel Lift Mitigation per ridurre il sollevamento della ruota anteriore "in impennata", e Rear-Wheel Lift Mitigation, che svolge lo stesso compito all'estremità opposta in caso di una brusca frenata.

Nella pagina seguente di questo post la scheda tecnica completa (e lunghissima) della nuova Harley-Davidson LiveWire 2019.

  • shares
  • Mail