Luca Colombo tenta il record mondiale di velocità su acqua in moto

Nuova prova estrema per Luca Colombo, che punta ad assicurarsi il primato mondiale di velocità sul lago di Como, in sella a una partendo Honda CRF 450R.

Luca Colombo, il prossimo 6 luglio, cercherà di battere il record di velocità su acqua con la Honda CRF 450R. Il pilota milanese vuole ottenere il nuovo primato mondiale, facendo meglio del centauro australiano Robbie Maddison, attuale detentore del riferimento prestazionale con 93,3 km/h.

L'impresa non sarà facile, ma i record sono fatti per essere sfidati e magari battuti. Il tentativo sarà svolto sul Lago di Como, dove Luca Colombo gioca in casa, non solo per una questione geografica: lui ha già attraversato a ritmo felice il magnifico specchio d'acqua lombardo, con una moto da cross.

Per tentare il colpaccio farà appello alle sue doti e a quelle della moto scelta per l'avventura: una Honda CRF 450R, che ha meticolosamente preparato insieme a Giorgio Lumini (tecnico motorista di numerosi campioni mondiali), Angelo Pezzani e vari partner tecnici.

Ovviamente la due ruote nipponica è stata configurata per la specifica missione, partendo dall'installazione di pattini nautici, abbinati a una ruota posteriore con pale speciali che forniranno la spinta idrodinamica necessaria a far planare sull'acqua gli oltre 205 kg di peso a pieno carico.

Luca Colombo avrà a disposizione circa 2 chilometri di percorso acquatico per tentare di stabilire il nuovo record mondiale e dovrà, in ogni caso, coprire l'intera distanza senza mai scendere sotto la velocità critica di 30 nodi (pari a circa 55,6 km/h), per poter correre sul pelo dell'acqua senza affondare.

Il pubblico potrà assistere all'evento, che andrà in scena dalle ore 10 di sabato 6 luglio fra la spiaggia di Gravedona e il Lido di Dongo. Già nel 2017 (precisamente il 30 luglio di quell'anno) Luca Colombo fece una traversata in moto del Lago di Como stabilendo un nuovo primato di percorrenza sull'acqua dolce, alla media di 75 km/h e con una punta velocistica di 83 km/h. Ora si profila per lui una nuova sfida. Ce la farà? Non ci resta che attendere per vedere come andrà a finire.

  • shares
  • Mail