Rea sfida Bautista a Donington: "Sono pronto!"

Solo 16 punti separano il Campione del Mondo dall'attuale leader del Mondiale SBK: "Dobbiamo sfruttare il potenziale della Ninja ZX-10RR!"

Al Campione del Mondo Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) quasi non sembra vero di presentarsi ai nastri di partenza del prossimo round del Mondiale Superbike a Donington Park (clicca qui per orari e copertura TV) a soli 16 punti di distanza in classifica dal leader Alvaro Bautista (Aruba.it Racing Ducati), ma la sua determinazione nell'inseguire l'asso spagnolo - autore di un clamoroso debutto in SBK con 11 vittorie consecutive - sta alla fine dando i suoi frutti.

Il duro lavoro di Rea e degli uomini Kawasaki, pronti a sfruttare anche le recenti battute d'arresto del rivale a Jerez e Misano, ha quindi reso possibile la riapertura di un campionato che sembrava irrimediabilmente indirizzato verso Ducati, regalando ovviamente grandi motivazioni e ulteriore entusiasmo alla squadra factory di Akashi.

Quello di Donington Park sarà l'ottavo round di una stagione che prevede 13 tappe, la successiva delle quali è in programma solo una settimana dopo, nel weekend del 12-14 Luglio, a Laguna Seca. L'asso nord-irlandese gradisce entrambi questi circuiti e, particolare tutt'altro che trascurabile, li conosce molto meglio rispetto al rookie Bautista, che vi ha corso solo saltuariamente durante i suoi trascorsi nel Motomondiale.

Jonathan Rea è comunque deciso a sfruttare fino in fondo il suo momento positivo per ricucire ulteriormente il gap nel Mondiale:

"Dopo aver trascorso una settimana in spiaggia in Italia con la mia famiglia, ora mi sento pronto per la prossima gara. Donington è la cosa per me più vicina a una "gara di casa" e per questo sono entusiasta di arrivarci e godermi l'atmosfera."

"È un circuito fantastico, con dentro un po' di tutto, ma il primo settore è davvero uno dei miei preferiti in tutta la stagione. È sempre necessario trovare un compromesso con il set-up qui, in quanto occorre massimizzare la stabilità nelle brusche frenate pur senza perdere la necessaria agilità nelle sezioni più veloci e fluenti."

"Visto che la gara che si svolgerà in quella che è l'estate del Regno Unito, mi aspetto che anche il meteo sia ottimo. Ovviamente l'obiettivo è continuare a lavorare con la squadra e sfruttare al massimo il nostro potenziale con la Ninja ZX-10RR."

  • shares
  • Mail