SBK Misano 2019: trionfa Rea, seguito da Sykes. Bautista limita i danni

Tra acquazzoni e ripartenze, sul tracciato di Misano, a trionfare è Rea, seguito da Tom Sykes, che porta BMW per la prima volta sul podio, e da Bautista che riesce bene a limitare i danni. 

jonathan_rea

Arriva la pioggia sul Misano World Circuit "Marco Simoncelli" in occasione di Gara 1, per cui, alle 14 in punto, sventola la bandiera rossa. Con la partenza rimandata e con le condizioni di grip sul tracciato ancora stravolte, a vincere la prima manche del GP di Misano nel Campionato Mondiale di Superbike è Jonathan Rea.

Alla partenza, rimandata per pioggia alle 14:25, scattano meglio di tutti Rea e Lowes, con il pilota di Yamaha a tallonare e, poi, a superare il cannibale. A seguire i duellanti, Tom Sykes, Alvaro Bautista, visibilmente in difficoltà con il bagnato, e Chaz Davies in grande rispolvero. A 18 giri dalla fine, la seconda bandiera rossa e tutti ai box. Il tracciato di Misano non riesce a digerire l'acquazzone da clima tropicale.

Alla ripartenza, fissata per le 15, le posizioni di Lowes e Rea si invertono, almeno fino a quando l'inglese non decide di superare la verdona del cannibale e cominciare a forzare. Purtroppo una strategia che non paga, con la situazione meteo sul tracciato romagnolo, perché lo stesso Lowes ha dovuto abbandonare Gara-1 per una scivolata. Con lui, Michele Pirro, Rinaldi e Haslam. Alla fine a trionfare è Rea, seguito da Tom Sykes che porta BMW per la prima volta sul podio, e da Bautista che riesce bene a limitare i danni.

Quarto un ottimo Loris Baz, con la Yamaha del Team Ten Kate, quinto Chaz Davies con la seconda Ducati ufficiale. Sesta e settima posizione per Melandri e Cortese. Chiudono la top ten Takahashi, Zanetti e Mercado.


gara-1-misano-sbk

  • shares
  • Mail