SBK Misano 2019: a Rea la Superpole. Bautista in seconda fila. Melandri rimane dietro.

Sarà il cannibale di Kawasaki a posizionarsi davanti a tutti in griglia, seguito dalla Yamaha di Sandro Cortese, da Tom Sykes su BMW e dall'altra Yamaha di Alex Lowes. Quinto Alvaro Bautista che ha continuato ad alternare settori positivi a perdite di decimi nei confronti dei primi.

jonathan_rea

Dopo il GP di Imola, la Superbike arriva a Misano per la seconda tappa italiana del Mondiale SBK, round numero sette della stagione 2019. Nel Day 2, sul tracciato intitolato a Marco Simoncelli, la Superpole va a Jonathan Rea che toglie, così, lo "scettro" delle pole a Tom Sykes (7 pole consecutive a Misano).

Dopo la pioggia di questa mattina, la pista rischiava di dare poco grip, ma i piloti hanno impiegato appena un giro e mezzo per prendere confidenza con l'asfalto romagnolo e dare, poi, il meglio nei minuti finali con capovolgimenti di fronte e sorprese in prima fila. Sarà il cannibale di Kawasaki a posizionarsi davanti a tutti in griglia, seguito dalla Yamaha di Sandro Cortese, da Tom Sykes su BMW e dall'altra Yamaha di Alex Lowes.

Quinto Alvaro Bautista che ha continuato ad alternare settori positivi a perdite di decimi nei confronti dei primi. Sesto Haslam, sulla secondaKawasaki del Racing Team WorldSBK, settimo e ottavo posto per le Ducati Panigale V4 R del Team Barni guidate da Rinaldi e da Michele Pirro. Chiudono la top ten Chaz Davies e il turco Razgatliuoglu. 13ª posizione per Marco Melandri, 17°, invece, Zanetti che sostituisce l'infortunato Laverty. Appuntamento alle 14:00 con l'inizio di Gara-1.


superpole-sbk-misano

  • shares
  • Mail