Rossi KO a Barcellona: "È stato un vero peccato"

Anche il "Dottore" della Yamaha cade vittima della carambola innescata da Jorge Lorenzo al Montmelò: "Avrei potuto fare una buona gara..."

Valentino Rossi (Monster Energy Yamaha) guardava con grande fiducia al GP di Catalunya di ieri per rifarsi subito dal disastroso weekend del Mugello, ma anche lui è stato tra le sfortunate "vittime" dello sciagurato strike di Jorge Lorenzo (Honda Repsol) che, appena al secondo giro, estrometteva il pesarese della Yamaha dalla contesa insieme al suo compagno di box Maverick Vinales e all'altrettanto incolpevole Andrea Dovizioso (Mission Winnow Ducati).

Con Vinales penalizzato di 3 posizioni in griglia dopo le qualifiche di ieri, Rossi è partito bene dalla quarta casella dello schieramento per inserirsi subito nel gruppetto dei migliori, ma dopo il "disastro" alla curva-10 del Montmelo ha potuto solo rientrare faticosamente nel box prima di essere costretto a gettare definitivamente la spugna e ritirarsi.

Lo sfortunato esito del GP di Catalunya ha visto Rossi scendere in quinta posizione nella classifica del Mondiale MotoGP 2019 con un distacco di ben 68 punti dal leader Marc Marquez (Honda Repsol), ieri vincitore senza storie davanti al "suo" pubblico.

Palpabile la sua delusione a fine giornata:

"È stato un vero peccato, perché avevamo fatto un buon weekend e avevamo lavorato bene durante tutte le sessioni. Anche la nostra scelta delle gomme, secondo me, si sarebbe rivelata quella giusta perché mi sentivo davvero a mio agio sulla moto: già questa mattina avevamo un buon passo, ma sembrava come questo pomeriggio sarebbe stato anche meglio."

Il feeling ritrovato a Barcellona con la sua YZR-M1 è comunque motivo di grande motivazione per il 9-volte-iridato in vista dei prossimi round:

"Ero molto ottimista per la gara, ma sfortunatamente, in quella curva, ho cercato di superare Petrucci e sono arrivato già per conto mio un po' veloce del solito. In quello stesso momento è successo l'incidente davanti a me, e a quel punto non ho potuto fare nulla per evitare il la moto di Jorge. E così sono caduto."

"E' un peccato perché avrei potuto fare una buona gara, mi sentivo forte, ma dobbiamo guardare al lato positivo: questo è stato un weekend migliore rispetto al Mugello, dove ero stato molto lento. Qui ero competitivo e mi stavo divertendo molto di più, quindi non ci resta che ricominciare da qui."

  • shares
  • Mail