Montmelò, Rossi prevede un "weekend impegnativo"

Scarso ottimismo per il "Dottore" in vista del GP di Catalunya della MotoGP: "Faremo del nostro meglio per risolvere i problemi"

Valentino Rossi (Monster Yamaha MotoGP) si prepara ad affrontare questo weekend il GP di Catalunya della MotoGP con la speranza di mettersi rapidamente alle spalle la cocente delusione del Mugello, dove si è ritirato per caduta dopo 8 giri del GP d'Italia al culmine di un fine settimana decisamente complicato per lui.

Tuttavia, in vista dell'imminente appuntamento con il Circuit de Barcelona-Catalunya (clicca qui per orari e copertura TV), il "Dottore" della Yamaha non sembra particolarmente fiducioso riguardo alle sue chances di immediato riscatto, probabilmente ancora "scottato" dalle continue difficoltà nel ritrovare il giusto feeling con la sua YZR-M1.

Al momento Rossi resta il miglior pilota Yamaha nel Mondiale MotoGP 2019 occupando il 5° posto con 72 punti - ben 32 in più del compagno di box Maverick Vinales - ma lo "zero" rimediato al Mugello lo ha visto precipitare a 43 lunghezze dal leader della classifica Marc Marquez (Honda Repsol), un gap già pesantissimo dopo soli 6 round stagionali.

Con i giovani e rampanti piloti del team satellite Petronas SRT - il suo "protetto" Franco Morbidelli ed il terribile rookie francese Fabio Quartararo - che spesso gli sono stati davanti quest'anno nelle tabelle dei tempi e i recenti rumors su un futuro su "quattro ruote" nel DTM (il cui boss Gerhard Berger è stato avvistato anche al Ranch di Tavullia), sono ormai in molti a chiedersi se il 40enne pesarese non sia davvero arrivato al crepuscolo della sua gloriosa carriera. Ma il 9-volte-iridato non è ancora pronto a darsi per vinto.

Rossi vanta numerosi piazzamenti a podio al Montmelò, con l'ultima vittoria risalente all'edizione 2016, ma per questo weekend le sue previsioni non sembrano troppo improntate all'ottimismo:

"Dopo il complicato fine settimana del Mugello, adesso arriva il turno di Barcellona, una pista che mi piace davvero tanto. Ad ogni modo, quello in Spagna sarà sicuramente un altro fine settimana impegnativo per noi, perché l'ultima volta non siamo stati molto competitivi su questa pista..."

"Dovremo lavorare sodo, ma proveremo comunque a fare del nostro meglio per risolvere i nostri problemi e ottenere il miglior risultato possibile. Poi Lunedì ci aspetta anche una giornata di test, un'occasione che cercheremo di sfruttare al meglio per andare avanti con il lavoro sulla moto."

  • shares
  • Mail