Morbidelli a caccia di "punti importanti" a Barcellona

Il 25enne romano cerca immadiato riscatto nel GP di Catalunya della MotoGP: "Spero di fare una buona gara e continuare a raccogliere punti"

Più che comprensibilmente, la caduta che ha portato al suo ritiro nell'ultimo GP d'Italia non è ancora andata giù a Franco Morbidelli (Petronas SRT Yamaha), ma il 25enne pilota romano è certamente impaziente di rifarsi subito nel GP di Catalunya di questo fine settimana, settimo round del Mondiale MotoGP 2019, in programma su un tracciato a lui particolarmente congeniale (clicca qui per orari e copertura TV del weekend).

Dopo lo "zero" del Mugello (il secondo stagionale dopo quello in Argentina), Morbidelli si presenterà all'appuntamento con il Montemlò con 34 punti e l'11° posto nel Mondiale Piloti, una posizione da cui intende risalire al più presto centrando magari un buon piazzamento già in questo fine settimana.

Il miglior risultato del "Morbido" sulla pista spagnola risale al 2017, quando fini 5° nell'anno in cui vinse il Mondiale Moto2, ma lui serba un buon ricordo anche dell'edizione 2018, quando chiuse il GP 14° con la modesta Honda 'clienti' del team Marc VDS Racing. Ma quest'anno, con la ben più prestante YZR-M1 del ricco team Petronas SRT, l'italiano della Yamaha mira ben più in alto:

"Il Circuit de Barcelona-Catalunya è una pista che mi piace molto. L'anno scorso mi sono trovato bene qui nella mia stagione da rookie in MotoGP, ero riuscito ad essere veloce e alla fine ero finito anche in 'zona-punti'. Quello fu davvero un buon fine settimana per me."

"Ora arriviamo a Barcellona con delle sensazioni piuttosto contrastanti: siamo fiduciosi per quanto riguarda il lavoro svolto durante il fine settimana del Gran Premio d'Italia, ma dall'altra parte siamo ancora delusi per quello che è stato l'esito finale. Questo fine weekend spero di fare una buona gara e di continuare a raccogliere punti importanti per la classifica generale".

  • shares
  • Mail