Valentino Rossi accetta la proposta: "presto in DTM"

Abbiamo la conferma ufficiale da parte del promoter della DTM: Gerhard Berger, dopo un incontro con Valentino Rossi presso il Ranch di Tavullia, ha confermato che il nove volte Campione del Mondo salirà, il prossimo anno, su una delle auto partecipanti al DTM.

2019-valentino-rossi

Doveva essere un ri-esordio durante il weekend di Misano, quello di Valentino Rossi in DTM, dopo la prova a Silverstone del 2006 con Mercedes, ma il Dottore ha rifiutato (controvoglia) l'invito per potersi dedicare anima e corpo alla sua Yamaha M1 e al Motomondiale.

Adesso, però, abbiamo la conferma ufficiale da parte del promoter della stessa DTMGerhard Berger, dopo un incontro con Valentino Rossi presso il Ranch di Tavullia, ha confermato che il nove volte Campione del Mondo salirà, il prossimo anno, su una delle auto partecipanti al DTM. Non sappiamo ancora quale, visto che l'invito è arrivato fino ad ora, solamente da Audi (vedi Dovizioso), ma si vocifera che anche BMW e Aston Martin stiano pensando ad un ospite d'eccezione. Sarà magari il Dottore?

Per il momento è saltato il sogno di Berger di vedere due Campioni del Motomondiale sfidarsi a bordo delle auto da turismo del DTM fra i cordoli di Misano, ma l'austriaco sembra essere molto persuasivo e, a quanto pare, riuscirà a concretizzare quel sogno già il prossimo anno.

Moda del momento o meno, affascina e non poco questo incrocio di discipline e i piloti della MotoGP sembrano non disdegnare le attenzioni del mondo delle quattro ruote. A conferma di ciò, Valentino quest'anno prenderà parte alla 12 Ore di Abu Dhabi su una Ferrari 488 GT3 condivisa con Luca Marini e l'amico Uccio.

  • shares
  • Mail