Arbolino trionfa al Mugello: "Me lo sentivo!"

Prima vittoria in carriera per il 18enne del Team Snipers nel GP d'Italia: "Sapevo che uscire 2° dall'ultima curva sarebbe stata la scelta vincente"

Dopo aver conquistato nelle qualifiche di ieri la sua terza pole position in carriera, l'italiano Tony Arbolino (VNE Snipers Team) ha completato il suo "weekend perfetto" al Mugello andando a vincere il GP d'Italia della classe Moto3, prima affermazione in assoluto nel Motomondiale per il 18enne astro nascente milanese.

Sullo spettacolare tracciato toscano, Arbolino si è reso protagonista di una gara tatticamente impeccabile mantenendosi sempre ai primi posti del gruppetto al comando, alternandosi là davanti principalmente con le altre Honda del connazionale Lorenzo Dalla Porta (Leopard Racing) e del giapponese Tatsuki Suzuki (SIC58 Squadra Corse).

Alla "resa dei conti" finale dell'ultimo giro, Arbolino è uscito dall'ultima curva in scia a Dalla Porta per beffarlo in volata di soli 29 millesimi, con lo spagnolo Jaume Masia (Bester Capital Dubai) subito dietro ad assicurarsi l'ultimo gradino del podio italiano.

Un raggiante Antonio "Tony" Arbolino ha così commentato la sua memorabile prestazione odierna al Mugello:

"È stato un weekend incredibile, qua me lo sentivo, dovevo far bene! In questa gara era necessario ragionare ed io sono stato freddo durante la gara, per capire come gestire gli ultimi giri. E ho capito che uscire secondo dall'ultima curva sarebbe stata la scelta vincente, anche se questa è la Moto3 e con le scie non si sia mai come va a finire."

Aver centrato la prima vittoria nel proprio GP "di casa" ha un sapore decisamente particolare per il talento di Garbagnate Milanese, che ha comunque sottolineato il grande lavoro svolto nel box dal Team Snipers:

"Sono partito dalla pole e sono rimasto concentrato perché sapevo sarebbe stata una gara "di strategia". Ma la moto andava veramente forte oggi e per questo devo ringraziare il team, perché questo weekend non era partito benissimo per noi."

"Grazie a tutti per il supporto: il pubblico è stato fantastico e la mia squadra impeccabile. Per un italiano vincere qua è un'emozione che va al di là dell'incredibile, e per me si tratta per giunta della prima vittoria!"

  • shares
  • Mail