Mugello, Petrucci 3° del venerdì: "Voglio la pole!"

Il ternano della Ducati tra i più veloci nel Day-1 della MotoGP al Mugello: "Dobbiamo tenere alta la concentrazione e prepararci alla lotta..."

La prima giornata di prove libere della MotoGP per il GP d'Italia, round n° 6 del Motomondiale 2019, ha visto un ottimo Danilo Petrucci (Mission Winnow Ducati) guadagnarsi un eccellente terzo posto assoluto nonostante una condizione fisica non perfetta, per via di una leggera indisposizione.

Il 29enne pilota ternano della Ducati, tuttavia, è stato uno dei piloti apparsi oggi più in forma all'Autodromo Internazionale del Mugello, dove ha lavorato molto sull'assetto per la gara di domenica prima di stampare il suo miglior crono di 1:46.863 nelle ultime battute delle FP2 pomeridiane, più alto di soli 131 millesimi rispetto al best lap assoluto firmato dal rookie Francesco Bagnaia (Pramac Racing Ducati).

Rispetto alle FP1 del mattino, quando era stato 2° assoluto, il 'Petrux' si è alla fine migliorato di circa 9 decimi per confermarsi tra i piloti più "in palla" in questa prima giornata in pista sul circuito di Scarperia. Lo stesso, purtroppo, non si può dire del suo compagno di box Andrea Dovizioso, oggi 11° a oltre 6 decimi dal battistrada.

Commentando il lavoro svolto oggi in pista, Danilo Petrucci non si è però lasciato andare a facili entusiasmi:

"Oggi le mie sensazioni in sella sono state piuttosto buone, anche se fisicamente non sono in perfetta forma a causa di un forte mal di gola. Entrambe le sessioni sono andate abbastanza bene, ma la pista al momento non offre molto grip, tanto che nemmeno con la gomma morbida nuova al posteriore si avverte tanta differenza."

Ad ogni modo, l'asso umbro si è dichiarato piuttosto ottimista per le qualifiche di domani, nelle quali punta molto in alto in modo da affrontare al meglio la gara di domenica (clicca qui per orari e copertura TV):

"Al momento perdo ancora qualcosa nel quarto settore, dove fatico un po’ ad inserire la moto nell'ultima curva e non riesco a fare le traiettorie che vorrei."

"Per domani ci concentreremo innanzitutto su questo aspetto, analizzando e comparando i dati. Dobbiamo tenere alta la concentrazione e prepararci ad una bella lotta in qualifica, perché siamo tutti molto vicini. L’obiettivo resta la pole position, o come minimo le prime due file."

  • shares
  • Mail