Mugello, Bagnaia 1° nel Day-1: "Manca ancora qualcosa"

Il rookie di Ducati Pramac è il più veloce nel venerdì di prove libere per il GP d'Italia: "Il time-attack ci è venuto molto bene, staremo a vedere..."

Completando il tracciato del Mugello con il crono di 1:46.732, fatto segnare nelle ultime fasi delle FP2 del pomeriggio, il torinese Francesco Bagnaia (Ducati Pramac) si è aggiudicato il miglior tempo assoluto nella prima giornata di prove libere della MotoGP per il GP d'Italia, 6° round stagionale (clicca qui per orari e copertura TV).

Il Campione in Mondo in carica della Moto2 ha preceduto oggi di 46 millesimi il francese Fabio Quartararo (Petronas SRT Yamaha), probabilmente il suo più quotato rivale nella rincorsa al titolo di "Rookie Of The Year" di quest'anno, e di 131 il pilota ufficiale Ducati Danilo Petrucci (Mission Winnow Ducati), con la graduatoria combinata dei tempi odierna che ha visto i primi 18 piloti della Premier Class racchiusi in 1".

Dopo l'opaco 17° posto precedentemente raccolto nelle FP1 dell mattino, il best lap pomeridiano ha rappresentato certamente una bella iniezione di fiducia per il 22enne piemontese, che non ha certamente brillato nella prima parte di stagione. Evidente la sua soddisfazione a fine giornata ai microfoni di Sky Sport:

"Sono contento, perché mi ritrovo in prima posizione proprio davanti al mio pubblico 'di casa'. Stiamo lavorando nel modo giusto, anche se purtroppo, nelle ultime 2 gare, non siamo riusciti a dimostrare quello di buono che stiamo facendo. Io comunque mi trovo sempre meglio con la moto, vedo che il mio feeling con l'anteriore migliora ad ogni uscita."

"Ci manca ancora un qualcosina, ma comunque è normale, ci sta: io resto comunque un rookie della MotoGP. Ad ogni modo, credo che il lavoro che stiamo facendo sia veramente buono e il miglior tempo di oggi lo dimostra. In generale, direi che durante tutta la sessione abbiamo fatto vedere che stiamo lavorando bene."

I risultati del venerdì, come sempre, vanno presi con una certa cautela, ma le buone indicazioni raccolte oggi in sella alla sua Desmosedici GP sembrano aver regalato grandi motivazioni a "Pecco", che nel weekend del Mugello scende in pista con un particolare schema grafico per carene e tuta ispirato da Lamborghini Automobili.

La giovane stella torinese ha infatti lasciato trasparire un certo ottimismo in vista delle qualifiche di domani e, soprattutto, della gara di domenica:

"Il nostro passo è molto buono: ho visto che anche con la gomma media riesco a girare in 47"4, che è molto buono, mentre con la soft dobbiamo ancora vedere, anche se il time-attack ci è venuto molto bene. Staremo a vedere cosa succederà nelle qualifiche di domani..."

  • shares
  • Mail