Husqvarna programma il ritorno nei Gran Premi?

Secondo quanto dichiarato dal CEO Stefan Pierer, il marchio di origine svedese potrebbe tornare a competere nel Mondiale Moto3, e forse anche in Moto2

Husqvarna è pronta a fare il suo ritorno nei Gran Premi? A quanto pare sì, almeno stando alle dichiarazioni che Stefan Pierer ha rilasciato in un'intervista al magazine tedesco Speedweek. Il CEO di KTM - marchio che da ormai qualche anno possiede l'ex concorrente di origine svedese - ha annunciato di avere piani molto ambiziosi per il brand scandinavo, che sotto l'egida di Mattighofen è cresciuto esponenzialmente passando dai 6000 pezzi venduti nel 2013 ai 48.500 dello scorso anno.

Il riposizionamento di Husqvarna, che negli ultimi anni si è dedicata sempre più al settore delle moto stradali, potrebbe comportare anche un nuovo impegno nel Motomondiale, dopo la breve parentesi di qualche anno fa che vide la partecipazione nel Mondiale Moto3 di quelle che non erano altro che KTM rimarchiate.

Nel fuoristrada KTM e Husqvarna competono una contro l'altra in una formula che Pierer considera vincente, e che vuole dunque replicare anche nella velocità: "Nell'off-road tutto funziona perfettamente, con i nostri due brand che si sfidano a vicenda. Perché non farlo anche in Moto2 e Moto3?" ha spiegato il manager austriaco "Sarebbe perfettamente logico e contribuirebbe ad aumentare la nostra competitività".

D'altra parte la scelta di rimettersi "in pista" sarebbe perfettamente coerente con la volontà di allargare sempre più la propria gamma, proseguendo sulla strada (è proprio il caso di dirlo...) tracciata da Vitpilen e Svartpilen. Pierer non nasconde le proprie intenzioni bellicose, dichiarando esplicitamente guerra agli altri costruttori del Vecchio Continente: "Cercheremo di diventare assieme a Husqvarna il più grande produttore di motociclette in Europa nel giro di tre o quattro anni".

  • shares
  • Mail