MV Agusta: lotta "Brutale" all'AIDS

La Brutale 800 LH44, autentica icona del design e ispirata ad una leggenda della pista, ha raggiunto una quotazione pari a sei volte il suo prezzo di listino...

La Casa di Schiranna ha donato una Brutale 800 RR LH44 Serie Limitata all’amfAR, la fondazione per la ricerca sull’AIDS. Uno dei 144 esemplari della moto "tributo" realizzata in onore di Lewis Hamilton è stata battuta all’asta nel corso del tradizionale evento di gala tenutosi il 23 maggio durante il Festival di Cannes.

La Brutale 800 LH44, autentica icona del design e ispirata ad una leggenda della pista, ha raggiunto una quotazione pari a sei volte il suo prezzo di listino e spiccava tra le altre opere presenti in sala e pronte ad essere vendute al miglior offerente, tra cui un Mickey Mouse di marmo scolpito da Gualtiero Vanelli.

Giunta alla 26esima edizione, la serata di gala dell’amfAR è sicuramente uno degli eventi più attesi del Festival, evento mondano al quale hanno partecipato star del calibro di Mariah Carey, Tom Jones, Antonio Banderas, Mila Jojovich e molti altri volti noti dello star system della città degli angeli.

Grazie all'asta di beneficienza di Cannes l'amfAR ha raccolto negli anni oltre 220 milioni di dollari sostenendo così la ricerca sull’AIDS in tutto il mondo. Timur Sardarov, CEO di MV Agusta, ha dichiarato:

“Sono felice che MV Agusta sia al fianco di amfAR nella sua lotta all’AIDS. So che molti degli ospiti presenti alla serata sono fan di MV, e alcuni di loro sono anche proprietari di una nostra moto. La Brutale 800 RR LH44 è pura arte motociclistica, e sono orgoglioso che abbia contribuito ad aiutare amfAR a continuare il lavoro straordinario che sta facendo.”

  • shares
  • Mail