Le Mans, Dovi e Petrux sul podio: "Gara bellissima!"

Il "doppio podio" del Ducati Team alle spalle di Marquez soddisfa i piloti ufficiali in vista del Mugello. Dovizioso sale al 2° posto nel Mondiale.

Il GP di Francia della MotoGP ha visto entrambi i piloti del Ducati Team centrare il podio di Le Mans, con Andrea Dovizioso 2° e Danilo Petrucci 3° alle spalle del velocissimo Marc Marquez (Honda Repsol), un risultato decisamente positivo per la casa bolognese e ulteriormente sottolineato dal quarto posto della Desmosedici GP "indipendente" di Jack Miller (Ducati Pramac Racing).

Per Ducati e i suoi piloti ufficiali, i piazzamenti di oggi rappresentano certamente un ottimo viatico in vista del GP d'Italia del Mugello, in programma tra due settimane su un tracciato "sulla carta" favorevole alle "rosse" di Borgo Panigale, ma lo strapotere messo in mostra da Marquez e dalla sua Honda RC213V anche a Le Mans costringerà tutto l'ambiente a mantenere alta la concentrazione in vista del cruciale appuntamento "casalingo", con il "Dovi" che comunque è a soli 8 punti in classifica dal fenomeno catalano.

Nonostante un ottimo spunto alla partenza, Andrea Dovizioso è stato subito coinvolto in un contatto alla Curva-2 che lo ha allontanato dal treno dei primi, costringendolo a una prima parte di gara "in rimonta" con la sua Desmosedici GP19. Raggiunto il secondo posto, il forlivese si è poi trovato a duellare per la posizione con il team-mate Petrucci dando vita a una lotta spettacolare ma sempre corretta, dalla quale è uscito vincitore. Questo il suo commento sul GP di Francia:

"Sono soddisfatto del mio risultato perché le condizioni sono state davvero difficili per l’intero fine settimana e, nonostante tutto, siamo riusciti a conquistare la seconda posizione in gara ed in campionato. Detto questo, dobbiamo restare concentrati e cercare di migliorare ancora se vogliamo lottare fino alla fine con Márquez."

"Non sono riuscito a tenere il suo passo fino al traguardo dal momento che la gomma posteriore è calata troppo, e sul finale ho dovuto anche difendermi dal ritorno di Danilo. È stata una bella lotta, e non sono sorpreso dalla sua prestazione, conoscendo bene il suo valore. Abbiamo ottenuto il miglior risultato possibile ed il campionato è ancora aperto: non vedo l’ora di correre tra due settimane al Mugello, una pista che conosciamo molto bene e sulla quale abbiamo ottenuto dei risultati importanti negli ultimi anni."

La prestazione caparbia di Danilo Petrucci, scattatato dalla prima fila dopo le qualifiche di ieri, ha fruttato al ternano il suo primo podio da pilota ufficiale Ducati, ad un anno esatto dall'ultima volta in cui aveva terminato nella Top 3, ai tempi della sua militanza con Pramac Racing. Palpabile la sua soddisfazione a fine giornata:

"È stata una gara bellissima e sono davvero felice di essere tornato sul podio ad un anno esatto dall’ultima volta. Negli scorsi round ero stato abbastanza competitivo, ma non in qualifica, e questo mi aveva penalizzato. Questa volta siamo riusciti a partire dalla prima fila, ma all’inizio ho commesso un paio di errori ed ho perso diverse posizioni. Ad un certo punto ero addirittura sesto, ma ho stretto i denti e sono rimasto concentrato, spingendo al massimo per chiudere il gap."

"Sul finale, io e Andrea abbiamo fatto una battaglia spettacolare. Lui era più forte di me in accelerazione mentre io riuscivo a recuperare in staccata, ma non sono mai stato abbastanza vicino per portare a termine il sorpasso ed in ogni caso non avrebbe avuto senso prendere rischi eccessivi tra compagni di squadra. Il doppio podio è un bel risultato per tutta la squadra, ed ora andremo al Mugello con l’obiettivo di ripeterci”.

  • shares
  • Mail