Le Mans, Rossi in 2a fila: "Mi va benissimo"

Il pesarese della Yamaha soddisfatto del 5° tempo nelle qualifiche della MotoGP 2019 in Francia: "E sul bagnato non sono messo male..."

Dopo l'esclusione dalla Top-10 del venerdì e la pioggia che si è abbattuta in mattinata sul tracciato di Le Mans, il sabato del GP di Francia era sembrato iniziare sotto pessimi auspici per Valentino Rossi (Monster Energy Yamaha), ma il fuoriclasse pesarese è riuscito ad evitare le insidie della Q1 (a lui già fatali in Qatar e Spagna) per chiudere le qualifiche di oggi con un incoraggiante 5° posto assoluto, buono per partire dal centro della seconda fila nella gara di domani.

Il "Dottore" della Yamaha aveva chiuso al 10° posto sia le FP3 che le FP4, svoltesi entrambe in condizioni "miste" tra asciutto e bagnato, ma al momento di presentarsi in pista per la Q1 ha sorpreso tutti montando subito le gomme 'slick', un rischio calcolato insieme ai suoi uomini che poi si è rivelato vincente. Rossi, infatti, ha così sfruttato al meglio il momento di maggiore aderenza del tracciato, aggiudicandosi la sessione con il crono di 1:37.667 e quasi 1"6 di vantaggio sul "protetto" Franco Morbidelli (Petronas SRT Yamaha).

Con il riacutizzarsi della pioggia che aveva poi impedito agli avversari di riavvicinarlo, Rossi ha così visto premiato il suo "azzardo" per aggiudicarsi senza troppo affanno il prezioso accesso alla Q2, come da lui spiegato a fine giornata ai microfoni di Sky Sport:

"Era davvero molto importante passare la Q1 questa volta perché non meritavamo proprio di fermarci lì, visto anche che ieri siamo stati molto sfortunati."

"Siccome non aveva piovuto tanto prima della Q1, ho deciso di rischiare e provare con le 'slick'. L'altra moto era comunque pronta, ma io me la sentivo di provarci e così sono uscito: per fortuna abbiamo beccato quella finestra di tempo di 6-7 minuti in cui piovigginava ma non troppo, e così sono riuscito a fare quei tre giri molto buoni. E' stata una buona scelta, è stato un rischio che ha pagato."

Nella Q2, Rossi ha tentato di ripetere l'exploit uscendo subito con coperture slick, ma le mutate condizioni della pista francese lo hanno subito convinto a desistere. Tornato in pista con la sua YZR-M1 dotata di gomme wet, il 9-volte-iridato ha poi messo a segno un 1:41.665 che gli è valso il 5° tempo finale, a 7 decimi dalla pole position del famelico Marc Marquez (Honda Repsol):

"Ci abbiamo provato una seconda volta [con le gomme slick] nella Q2 perché le condizioni non sembravano tanto diverse, ma purtroppo c'era giusto quel poco di acqua in più in pista che non ci ha permesso di ripeterci."

"La finestra buona per fare il tempo era all'inizio del turno, e infatti nel T1 e nel T2 non ero andato male. Comunque dopo sono riuscito a fare il 5° tempo, a pochi minuti dalla fine, e per me la seconda fila va benissimo!"

Per la gara di domani della MotoGP (clicca qui per orari e copertura TV), l'incognita principale resta quella delle condizioni meteo. Le previsioni sembrano favorire l'ipotesi pioggia, ma resta da vedere se e in che modalità questa si abbatterà sulla pista durante il GP. Rossi si è comunque detto piuttosto fiducioso sulle sue chances in qualsiasi scenario:

"Sul bagnato non sono messo male. Già da questa mattina ho visto che siamo forti sull'acqua, anche se sono rimasto abbastanza indietro in quanto non avevo cambiato le gomme. Il passo comunque era molto buono."

"Per l'asciutto, invece, abbiamo in mente delle modifiche già da ieri, ma putroppo non siamo riusciti a provarle quindi non sappiamo come potranno influire. Staremo a vedere."

  • shares
  • Mail