Marquez domina a Jerez: "È andato tutto liscio"

Il Campione del Mondo della MotoGP centra la vittoria in Spagna e torna in testa al Mondiale: "Volevo fare una gara come in Argentina."

A tre settimane dalla sua inattesa debacle al GP delle Americhe, Marc Marquez (Honda Repsol) è tornato a fare "la voce grossa" nel Mondiale MotoGP andando a vincere senza storia il GP di Spagna, quarto round iridato, svoltosi oggi sul tracciato Jerez de La Frontera.

Dimenticata ben presto la caduta nel Warm-Up del mattino, Marquez è infatti scattato benissimo al via dalla prima fila (frutto del 3° posto nelle qualifiche di ieri) per conquistare subito la testa della corsa alla prima curva e non mollarla più fino alla bandiera a scacchi! Nel mezzo, una progressione irresistibile che lo ha visto costruirsi progressivamente un vantaggio inattaccabile: lo spagnolo ha infatti dominato la corsa ben più di quanto dica il +1"6 finale sul secondo classificato Alex Rins (Ecstar Suzuki), con Maverick Vinales (Monster Energy Yamaha) a completare un podio tutto spagnolo.

Un sorridente Marc Marquez ha così commentato il suo trionfo in quella che è stata la 300a gara nella storia della MotoGP, 46a personale per lui nella classe regina:

"Questa gara è stata più mentale che fisica. Dopo l'errore che ho fatto ad Austin, per non è stato facile condurre la gara così, dall'inizio alla fine, ma sapevo di avere il passo per farlo e anche di avere la moto giusta per farlo."

"Volevo fare una gara come quella in Argentina e come l'inizio di Austin, per dimostrare che in quell'occasione si era trattato solo di un errore."

Con il successo di oggi in Andalusia, l'asso catalano della Honda ritorna davanti a tutti nella classifica piloti con 70 punti, 1 in più di Rins e 3 in più di Andrea Dovizioso (Mission Winnow Ducati), oggi 4° a Jerez. Ma alla luce del grande affiatamento messo in mostra anche oggi con la sua RC213V, si prevedono tempi cupi per i suoi inseguitori:

"Mi sono sentito a posto per tutto il weekend, è andato tutto liscio, mi sono sempre trovato a mio agio con la moto e quindi in grado di guidare come mi piace."

"Devo ringraziare il team che ha svolto un lavoro straordinario nelle ultime settimane, oltre che qui in questo weekend. È bello essere tornato di nuovo in testa al campionato".

  • shares
  • Mail