Superbike: Pirelli ad Assen con pneumatici dalla misura maggiorata

Proprio come nello scorso round, Pirelli punta tutto sulle misure maggiorate. Ad Assen, la classe regina monterà pneumatici 125/70 all'anteriore e 200/65 al posteriore, gomme che stanno garantendo prestazioni e apprezzamenti non indifferenti nel mondo delle derivate di serie. 

Altro round del Mondiale Superbike, altra carrellata di pneumatici per Pirelli. Questa volta si vola ad Assen, nei Paesi Bassi, per il quarto appuntamento del Campionato.

Proprio come nello scorso round, quello di Aragon, Pirelli punta tutto sulle misure maggiorate. La classe regina monterà, per tanto, pneumatici 125/70 all'anteriore e 200/65 al posteriore, gomme che stanno garantendo prestazioni e apprezzamenti non indifferenti nel mondo delle derivate di serie.

Parlando di Assen, sappiamo che, dal punto di vista termico, gli pneumatici non sono particolarmente stressati ( le temperature di aprile possono essere piuttosto rigide nei Paesi Bassi). Devono, però, garantire stabilità e precisione in percorrenza di curva, perché nella "Cattedrale della velocità" non si scherza! Assen, per via dell'elevata velocità media di percorrenza, è considerato uno dei circuiti più difficili del campionato. Curve lunghe da percorrere a velocità costante, chicane improvvise e accelerazioni con moto ancora in piega, sommate all'asfalto freddo e logorante, metteranno a dura prova gli pneumatici posteriori, soprattuto a pista poco gommata (venerdì).

Ed ecco, allora, le soluzioni di Pirelli. 3672 pneumatici per ogni occasione (slick e intagliati, intermedi e da bagnato). Come già detto, in classe regina, i piloti avranno a disposizione solo misure maggiorate, quindi, le soluzioni da 125/70 all'anteriore saranno così suddivise: una in mescola morbida, la SC1 di gamma 125/70 e due in mescola mediaSC2 di sviluppo X1071 e la SC2 di sviluppo X1118, che offrono grip e stabilità.

Al posteriore, i piloti troveranno ancora la SC0 di sviluppo X0914, più solida e in grado di garantire stabilità e spinta, oltre alla SC0 di gamma 200/65. Più indicata per le prime sessione del weekend olandese, quando l'asfalto sarà ancora poco gommato, sporco e aggressivo, la SC1 sviluppo Y0187. Inoltre, sarà presente uno pneumatico in mescola super morbida, SCX nella specifica Y0309, appositamente studiato per la Superpole.

Come al solito vi lasciamo con gli interessanti dati diffusi da Pirelli.

I numeri di Assen 2018.

• Numero totale di pneumatici portati da Pirelli: 4099

• Numero di soluzioni (asciutto, intermedia e bagnato) per la classe WorldSBK: 6 anteriori e 7 posteriori.

• Numero di pneumatici a disposizione di ogni pilota WorldSBK: 39 anteriori e 37 posteriori.

• Best Lap Awards Superbike vinti da: Michael Van Der Mark (Pata Yamaha Official WorldSBK Team), in 1'35.248 (Gara 1, 2° giro) e Tom Sykes (Kawasaki Racing Team WorldSBK), in 1'35.218 (Gara 2, 3° giro).

• Temperatura in Gara 1: aria 18° C, asfalto 32° C

• Temperatura in Gara 2: aria 23° C, asfalto 32° C

• Velocità massima raggiunta dagli pneumatici Pirelli DIABLO™ Superbike in gara: 296,7 km/h, realizzata in Gara 1 da Patrick Jacobsen (TripleM Honda World Superbike Team) al 6° giro.

 


assen-superbike-pirelli
  • shares
  • Mail