Mercato Moto: +27,1% rispetto a Marzo 2018

Impennata di immatricolazioni per moto e scooter nel terzo mese del 2019: in ripresa tutti i segmenti, soffrono "cinquantini" e maxi-scooter

Risultato a sorpresa per il mercato delle due ruote a motore nel mese di Marzo 2019. Secondo il rapporto mensile dell'ANCMA, infatti, sia le moto che gli scooter hanno registrato una crescita "a doppia cifra" che ha permesso all'intero comparto di far registrare un totale di 25.083 immatricolazioni, ovvero un ottimo +27,1% rispetto allo stesso mese del 2018, quando - al contrario - fu registrato un calo nelle vendite superiore al 14%.

Il dato risulta particolarmente confortante per il settore degli scooter, che l'anno scorso di quest tempi accusava una pesante perdita del -20,5%: nell'ultimo mese sono infatti state vendute 12.593 unità per far segnare un clamoroso +29,8% rispetto al 2018, mentre le moto, con 12.490 pezzi, mettono a segno un altrettanto confortante +24,5%.

Ancora una volta "dietro la lavagna" il settore dei "cinquantini", che nel 2018 aveva registrato un disastroso -29% e che nell'ultimo mese, con un totale di 1.413, non ha mostrato segni di ripresa, mettendo a referto un -4,7% piuttosto significativo per un mese che, di solito, pesa per circa l’11% del totale venduto dell’anno.

Nel primo trimestre del 2018, l‘immatricolato in Italia ha raggiunto un totale di 54.858 veicoli con una crescita del +18,9%, rispetto ai primi tre mesi del 2018. Le immatricolazioni di scooter hanno toccato quota 27.900 veicoli (+21,9%) mentre per le moto il dato compessivo è di 26.958 unità (+15,9%). I ciclomotori sotto i 50cc sono arrivati invece a 3.696 registrazioni, pari al -2,9%.

In ambito scooter, l'analisi per cilindrata su base mensile evidenzia il boom del segmento 300-500cc che, con 11.491 pezzi venduti, mette a segno un roboante +47,7% rispetto a Marzo 2018. Al secondo posto ci sono i 125cc con 9.434 unità (+17,2%) seguiti dai 150-250cc con 4.668 (+0,3%), mentre è in controtendenza il dato relativo ai maxi-scooter, superiori a 500cc, che con 2.307 immatricolazioni si ritrovano a riflettere su un -3,7% rispetto all’anno scorso.

Il dettaglio delle cilindrate per quanto riguarda il comparto moto vede in cima alle preferenze i modelli superiori ai 1000cc con 7.598 unità vendute (+6,5%) nonostante l'eclatante crescita (+34%) della fascia tra 800 e 1.000 cc, arrivata a toccare 7.569 immatricolazioni. Le fascia delle "medie" cilindrate da 650 a 750cc è arrivata a 3.863 moto vendute (+13,6%); le 300-600cc a 4.618 (+14,5%); le 125cc a 2.641 (+18,9%) e, a chiudere, le 150-250cc a 669 (-17,8%), unica fascia in calo.

L'analisi dei segmenti moto ribadisce ancora una volta l'italica predilezione per le enduro stradali con 10.346 pezzi venduti a Marzo (+20,8%) seguite a ruota dalle naked con 9.034 unità (+10,2%). Decisamente più staccate ci sono le moto da turismo con 3.715 pezzi (+30%), poi le custom con 1.410 (-0,5%), le sportive con 1.326 (+6,7%) e le supermotard con 731 (+26%).

  • shares
  • Mail