MotoGP Pagelle: Marquez balla da solo. Rossi “brucia” il Dovi

Top e flop del GP di Argentina: le pagelle

dovizioso-ducati-2019

GARA: voto 9+ La locomotiva (Marquez) fila via davanti, in solitaria, scordandosi dei … vagoncini in bagarre fra loro. Dopo, prima della cerimonia-palco, Rossi stringe la mano e si complimenta con Marc. Taca banda.

MARQUEZ: voto 10+ L’asso stellare della Honda (voto 10+) balla da solo nella logica del “vado gli ammazzo torno”. Brutto segno. Per (tutti) i suoi avversari.

ROSSI: voto 10. Il Doc torna di forza sul podio dopo 11 GP e vince con una sberla-ko al Dovi la corsa dei “battuti” rilanciando la M1 (voto 9+) dalle mille vite. Prova d’orgoglio? Di più. La classe non è acqua.

DOVIZIOSO: voto 8- Chi s’accontenta gode e l’asso Ducati (voto 8+) è felice sul podio ma gli “brucia” il match perduto con Rossi. Colpa della gomma o del polso destro? Il motorone non basta. Gigi manda giù il rospo: “Va bene così”, dice. Sicuro?

MILLER: voto 7+ A ridosso del podio, brucia in volata con la Ducati no-factory l’arrembante Rins facendo marameo all’ufficiale della Rossa, Petrucci. Un duro, solido.

RINS: voto 7. Dopo qualifiche negative recupera con una bella rimonta in gara confermando il valore della Suzuki (voto 8+) anche se Miller lo beffa. Il podio nel mirino. Presto.

PETRUCCI: voto 6- Fatica in prova e in gara, pur se ce la mette tutta. Il Petrux deve cambiare passo (e mentalità?) se vuole schiodarsi dal gruppo dei battuti senza speranza.

MORBIDELLI: voto 5- Merita 8 per la corsa di gran livello ma 2 per l’errore finale in frenata con caduta che ha atterrato anche Vinales. Tutta esperienza.

VINALES: voto 6- Al di là del tamponamento subito dal Morbido, Maverick non c’azzecca e non soloper l’errore dell’anteriore soft. Solite prove ok, solita gara-no, solita occasione buttata.

CRUTCHLOW: voto 5. Butta al vento un possibile bel risultato per partenza anticipata subendo un “ride-through”. Inammissibile per un pilota di lungo corso.

LORENZO: voto 4- Fa confusione attivando allo start persino il limitatore. “E’ stata una gara da incubo”, dice sconsolato il maiorchino. Già. Dai, Jorge!

IANNONE: voto 3. 17esimo, ultimo a quasi 39 secondi dal primo. Da chiudersi nel box Aprilia (voto nc) e buttar via la chiave.

  • shares
  • Mail