MotoGP: agli arresti il "boss" di Alma

Luigi Scavone, titolare del gruppo cui fanno capo i title sponsor dei team Pramac e Forward, è in stato di arresto con l'accusa di evasione fiscale

Brutta tegola per i team Pramac Racing e MV Agusta Forward Racing alla vigilia del weekend del GP di Argentina (clicca qui per orari e copertura TV).

Secondo quanto riportato dall'ANSA, l’imprenditore Luigi Scavone, titolare del Gruppo Alma a cui fanno capo i title sponsor di entrambe le squadre (con il marchio Alma per Pramac in MotoGP e con il marchio Idea Lavoro con Forward in Moto2), è stato arrestato ieri con l'accusa di frode fiscale per un ammanco di circa 70 milioni di Euro in versamenti all'erario.

La Guardia di Finanza ha messo in atto il provvedimento sorprendendo Schiavone nella sua residenza di Napoli, dove sono stati anche rinvenuti oltre 200.000 euro in uno zainetto che, secondo i primi reports, stava per essere imbarcato con destinazione Dubai, negli Emirati Arabi Uniti.

I magistrati ipotizzano quindi il reato di "associazione a delinquere finalizzata a reati fiscali" per il quale altre 9 persone sono state raggiunte da un provvedimento di custodia cautelare.

L'operazione è stata coordinata dai PM Francesco Raffaele, Sergio Raimondi e Mariasofia Cozza della La Procura di Napoli insieme al pool criminalità economica diretto dal procuratore aggiunto Vincenzo Piscitelli e dal procuratore capo Giovanni Melillo, che hanno ricostruito gli eventi relativi all'indagine nel periodo dal 2015 al 2017 individuando una presunta frode ai danni delle casse dello Stato circa 70 milioni realizzata tramite il meccanismo delle "indebite compensazioni",.

  • shares
  • Mail