"Il giro del mondo in solitaria. 100.000 km in sella" di Davide Biga: la nostra recensione

"Il giro del mondo in solitaria. 100.000 km in sella" è il libro che non dovrebbe mancare nella nostra collezione. Davide è riuscito a trasmetterci l'entusiasmo del viaggio, la sofferenza durante le difficoltà e la realizzazione di fronte alla soddisfazioni. Un libro da "divorare". 

Il giro del mondo in sella ad una moto, in solitaria o meno, è sicuramente il sogno di ogni motociclista che si rispetti. E oggi, a proposito di giri del mondo, vogliamo parlarvi del libro di Davide Biga intitolato, appunto, "Il giro del mondo in solitaria. 100.000 km in sella".

Davide decide di partire per questa avventura all'età di 36 anni, quando realizza che vuole lasciare un segno indelebile nella sua vita, qualcosa da raccontare ai figli, ai nipoti. Il giro del mondo in sella alla sua moto era un sogno, ma quel sogno andava messo in pratica, doveva uscire dal cassetto! E così fece. Il libro racconta perfettamente tutto l'iter affrontato da Davide Biga: dall'idea iniziale al primo viaggio, fino al ritorno in Europa.

La partenza da Mondovì, in Piemonte, per raggiungere, come prima meta, CapoNord; poi la Russia, attraversando la Transiberiana, e il Giappone. Dall'estremo oriente si dirige verso il Canada, per poi attraversare tutti gli Stati Uniti e puntare il Sud America. Da lì, verso l'Africa e poi il ritorno in patria. Fra mille avventure e problemi, soddisfazioni e sacrifici, incontri particolari e paesaggi straordinari, Davide racconta di un anno favoloso, che lo ha portato a percorrere 100.000 km in sella alla sua moto, attraversando ben 4 continenti.

Un libro che appassiona, che spinge quasi a voler fare i bagagli e partire per chissà quale meta, scritto e trattato nella maniera più umile e passionale possibile. Davide ha voluto inseguire quel sogno, mettendo da parte la routine che spesso segna le nostre vite per viaggiare, conoscere, esplorare e tornare casa, nonostante le difficoltà incontrate, con un bagaglio d'esperienza non indifferente.

"Il giro del mondo in solitaria. 100.000 km in sella" è il libro che non dovrebbe mancare nella nostra collezione. Davide è riuscito a trasmetterci l'entusiasmo del viaggio, la sofferenza durante le difficoltà e la realizzazione di fronte alle soddisfazioni.

  • shares
  • Mail