Harley-Davidson produrrà e-bike per bambini

Continua, non senza dubbi da parte dei fan storici, la marcia di Harley-Davidson verso l'elettrico: l'azienda di Milwaukee venderà biciclette elettriche per bambini.


harley-davidson bici elettriche per bambini


La foto che vedete in testa a questo post l'abbiamo tratta da un comunicato stampa di Harley-Davidson e raffigura un prototipo di e-bike per bambini di StaCyc, azienda acquistata pochi giorni fa dallo storico marchio americano di moto. StaCyc vende bici elettriche per i pargoli da 12 e 16 pollici di misura, chiamate EDRIVE, ad un prezzo che varia dai 649 ai 699 dollari americani.

Queste bici a breve verranno vendute anche in 29 concessionarie Harley-Davidson e sul sito dell'azienda, entrando a pieno titolo nella gamma di prodotti della casa di Milwaukee: "Siamo emozionati per l'ingresso di StaCyc nella famiglia Harley-Davidson", ha commentato Heather Malenshek, Senior Vice President del Marketing H-D. Non è nota la cifra sborsata da Harley per comprare StaCyc.

Alla base della scelta di comprare l'azienda che produce bici per fanciulli, spiega sempre la Maleshek, c'è il fatto che "Il team di StaCyc condivide la nostra stessa vision di creare una nuova generazione di rider a livello globale, e noi crediamo che insieme avremo un impatto significativo nel portare la gioia e il divertimento della guida ai bambini ovunque".

In ogni caso, l'acquisizione di StaCyc amplia il portafoglio di prodotti elettrici di Harley-Davidson che al momento vede, oltre alla moto elettrica LiveWire (che arriverà in autunno), conta anche un paio di concept di mini-moto-mezze-e-bike annunciati nel corso degli X Games 2019 di Aspen.

LiveWire, concept vari e adesso le e-bike per bambini rappresentano la risposta di Harley-Davidson alle attuali sfide del mercato. Non è un segreto che le vendite di moto H-D nell'ultimo trimestre 2018 abbiano generato ricavi praticamente nulli e che per il 2019 non tiri una buona aria. Anche, ma non solo, a causa degli screzi tra l'azienda e il presidente americano Donald Trump.

Tutto ciò si innesta in un mercato globale, quello delle due ruote, alle porte di una rivoluzione tra mezzi elettrici e altre forme di mobilità (leggera, come le e-bike, o alternativa come le moto a tre o quattro ruote).

Harley non si trova in una buona posizione anche perché è un marchio fondamentalmente legato alla tradizione: ha presentato la sua prima moto elettrica, ma la base dei fan si è letteralmente spaccata in due con la metà di essi che ha gridato allo scandalo. Stessa cosa è successa alla presentazione dei due concept di veicoli leggeri a due ruote che, in ogni caso, è giusto dire che si fa fatica a capire cosa siano.

Le sfide per il marchio sono quindi enormi e i 116 anni di storia al momento sembrano più un fardello che un'arma nell'arsenale di Harley. A queste sfide l'azienda risponde (anche) presentando biciclette elettriche per bambini.

  • shares
  • +1
  • Mail