Salone di Ginevra 2019: Quadro Vehicles presenta eQooder

Con la strada spianata da un'apprezzatissimo Qooder, ormai simbolo di un nuovo concetto di mobilità urbana, Quadro Vehicles ne ha presentato, al Salone di Ginevra 2019, una versione inedita: eQooder.

Anche qui, su Motoblog.it, parliamo di Salone di Ginevra. Non perché stiamo attraversando una crisi di identità, ma perché ci porta a farlo Quadro Vehicles, l'azienda che ha proposto l'ormai famosissimo Qooder.

Quadro Vehicles ha deciso di puntare tutto su una mobilità di nuova concezione, definita “Advanced Mobility Solutions”. "Advanced" perché innovativa nella progettazione di prodotti o di brevetti, "Mobility" perché rivisita il concetto tradizionale di mobilità, "Solution" per le soluzioni concrete, ma anche creative, proposte.

“Per noi mobilità è sinonimo di libertà. L’obiettivo è quello di fornire tecnologie e prodotti all’avanguardia, in grado di ridurre le preoccupazioni e i problemi quotidiani.” Dice Paolo Gagliardo, Ceo di Quadro Vehicles.

L'azienda, attualmente, sta conoscendo una crescita esponenziale; nell'ultimo anno ha venduto circa 5.000 veicoli in Europa, di cui 2.000 Qooder, raggiungendo un fatturato di 30 milioni di euro e puntando, entro il 2022, ai 100 milioni. Nuovi store sono stati recentemente inaugurati a Parigi e, nei prossimi mesi, sono previste nuove aperture a Barcellona, Madrid e Roma.

Così, con la strada spianata da un'apprezzatissimo Qooder, ormai simbolo di un nuovo concetto di mobilità urbana, in grado di coniugare l'agilità di una due ruote alla sicurezza trasmessa da un veicolo a quattro ruote, Quadro Vehicles ne ha presentato, al Salone di Ginevra 2019, una versione inedita: eQooder. Dove la "e" sta proprio per elettrico, come la moda del momento e anche il bisogno di eliminare o, almeno, diminuire le emissioni di CO2, richiedono.

Si tratta di un progetto studiato e realizzato interamente in casa Quadro Vehicles e motorizzato dall'azienda californiana, specializzata in tecnologia motoristica elettrica, Zero Motorcycles. La presentazione di oggi (PalaExpo - padiglione 6 - stand 6060), segna il punto di incontro fra la tecnologia proveniente dalla Silicon Valley e la precisione nella costruzione e il nuovo modo di muoversi proposto dall'azienda svizzera. Nuovo eQooder, però, non è solo la versione "green" del fratello standard, ma è in grado di garantire prestazioni da mezzo sportivo, con tutti i vantaggi riservati ai veicoli a zero emissioni.

“Grazie alla sua velocità, potenza e alla rata all inclusive ‘gas and wash’ di € 250, eQooder ha l’ambizione di voler rendere accessibile il mondo ZEV (Zero Emissions Vehicles) alle persone che fanno commuting nelle metropolitane”. Spiega ancora Gagliardo durante la presentazione. “EQooder intende fugare le ansie degli utenti sui veicoli elettrici, legate alla loro autonomia, alla velocità di ricarica e al prezzo. Stiamo, quindi, offrendo un prodotto accessibile e alla portata di tutti.”

EQooder è dotato di un propulsore elettrico brushless ad alta efficienza, in grado di sviluppare 45 kW di potenza e una coppia di ben 110 Nm con una erogazione lineare, costante e potente. Da elettrico, appunto. La coppia, dati alla mano, è di ben 3 volte superiore rispetto a quella del fratello a combustione e le prestazioni che la casa assicura, sono da veicolo da 650 cc. Un differenziale meccanico ne gestisce la trazione posteriore, mentre il sistema Dual Rear Traction garantisce sicurezza su qualsiasi fondo stradale. L'autonomia dichiarata dalla casa è di oltre 150 km e la batteria raggiunge la massima carica in meno di 6 ore, con reparto appositamente studiato in maniera modulare, tale da garantire l'utilizzo di due batterie in parallelo.

Due i riding mode preinstallati: eco e sport. Tramite app sarà possibile, inoltre, customizzare una terza modalità di guida. Il veicolo è dotato anche di retromarcia, per facilitare le manovre da fermo e sarà disponibile da dicembre 2019. L'azienda svizzera, per venire incontro ai pionieri, propone fin da subito la prenotazione sul Q-Store, concessionaria digitale di Quadro Vehicles, versando una caparra di 5.000 euro. Sarà possibile anche noleggiare a lungo termine la versione standard di Qooder, fino alla disponibilità di eQooder.

Un servizio in più offerto dalla stessa azienda, grazie alla collaborazione con Evway, l’app dedicata che supporta gli ev-driver, consente di tracciare sulle mappe le colonnine per la ricarica e accedere ai servizi appositi.

Chiudiamo con un'altra novità che Quadro Vehicles ha riservato per il Salone di Ginevra. Parliamo del nuovo programma di personalizzazione su misura per Qooder. 800 combinazioni ideate, la possibilità di firmare la propria sella e quella di scegliere il colore dei componenti per creare un veicolo unico, cucito addosso al cliente. Ed è proprio in occasione del Salone svizzero, che è stato esposto QooderTM (TM sta per “Tailor Made”), realizzato in collaborazione con il dipartimento Style di Tod's No_Code.

I Qooder personalizzati TM, saranno disponibili, insieme alle versioni tradizionali sullo store dedicato, Q-Store, e nelle concessionarie ufficiali.

  • shares
  • +1
  • Mail