MotoGP: tolti i veli alla KTM Tech3

Il team francese inaugura la sua "nuova era" da squadra satellite KTM svelando i suoi nuovi colori e lo stesso Title Sponsor del team ufficiale.

Con la presentazione del team di oggi nel Quartier Generale di KTM a Mattighofen, in Austria, il nuovo team Red Bull KTM Tech3 ha formalmente dato il via alla sua stagione 2019, svelando la sua affascinante livrea "blu" e "arancione" - con qualche inserto in "argento" - che andrà ad adornare i prototipi RC16 in MotoGP, affidati al malese Hafizh Syahrin e al rookie portoghese Miguel Oliveira, ma anche le moto di Marco Bezzecchi e Philipp Öttl in Moto2.

La stagione 2019 inaugura naturalmente una nuova era per team francese capitanato da Herve Poncharal, che dopo quasi 2 decenni si è separato da Yamaha per iniziare una nuova avventura in MotoGP con la casa austriaca, per la quali ci sono alte aspettative nonostante i controversi risultati dei primi test.

Il 24enne Hafizh Syahrin ha seguito le sorti del team transalpino nella "transizione" da Yamaha a KTM dopo un buon 2018 da rookie, finendo spesso in zona punti con la YZR-M1. La sua speranza è quella di ripetersi con i nuovi colori, di cui si è detto entusiasta:

"Sono davvero entusiasta della nuova livrea, penso sia veramente diversa da tutte le altre che saranno in pista. Noi, come Red Bull KTM Tech3, siamo una squadra che porterà certamente un po' più di colore sui circuiti."

"Non vedo l'ora di essere in pista con questa moto in Qatar. Sembra incredibile, e immagino lo sarà ancora di più sotto i riflettori nel deserto. Sono molto contento di questo nuovo look e non vedo l'ora di iniziare la stagione!"

Per Miguel Oliveira, fresco 24enne, la stagione 2019 rappresenta il coronamento del sogno di gareggiare in MotoGP, dopo una carriera fin qui spesa in "orbita KTM" tra Moto3 e Moto2. Anche il giovane lusitano non vede l'ora di sfoggiare in pista le nuove grafiche:

"Sono molto contento dei nuovi colori, la moto è fantastica! L'impatto visivo è semplicemente incredibile, è molto diversa da quello a cui siamo abituati. Questo progetto è così bello che KTM e Red Bull si sono unite di nuovo per avere due team 'ufficiali' in griglia, il è un qualcosa di davvero unico, che mostra chiaramente che KTM vuole presto dominare anche questa classe e le corse su strada in generale."

"Sono semplicemente molto orgoglioso, mi sento davvero privilegiato per aver avuto l'opportunità di far parte di questo progetto."

Il 2018 è stato l'anno "della consacrazione" per Marco Bezzecchi, 20enne romagnolo che fino all'ultimo ha conteso la corona della Moto3 a Jorge Martin e che si è così guadagnato il passaggio in Moto2.

"Sono molto entusiasta della presentazione del team, mi piacciono molto i colori della moto e non vedo l'ora di riabbracciare la squadra e ricominciare a lavorare sulla mia nuova moto. Direi che i tori "cromati" sono la mia parte preferita della nuova livrea."

"Non vedo l'ora di iniziare questa nuova avventura con Hervé, che è un ottimo "boss". Mi sono divertito molto nei giorni dei test fatti con lui a Novembre, era sempre lì nel garage per vedere cosa stavamo facendo e come stavamo lavorando. Ad ogni modo, sono molto orgoglioso di essere in una squadra come questa".

La priorità del Team Manager Hervé Poncharal, ovviamente, sarà comunque la MotoGP, con l'obiettivo di vincere la sua discussa 'scommessa' sul futuro con KTM. E lui si è dichiarato certo di vincere la sfida:

"È bello mostrare al mondo i nostri colori definitivi. Io li avevo visti alla fine di Dicembre, quando Niki Ruhstorfer mi inviò le prime foto: non potevo crederci, perché questa è una moto davvero bella, con colori eccezionali. Questo "argento metallizzato" la rende diversa, molto elegante, che è una cosa sempre importante per un francese. Si ispira un po' al team Toro Rosso della Formula 1, l'abbiamo sempre trovato molto bella."

"Di sicuro, però, la cosa più importante per una moto da corsa è essere veloce, e su questo stiamo lavorando. Il test fatto a Sepang alcuni giorni fa è stato molto interessante. Se sarà veloce quanto bella, sarebbe un bonus per noi. Non vedo l'ora di vederla sotto i riflettori in Qatar, perché di sicuro sarà ancora più sorprendente, ma speriamo di poter vedere queste moto nelle posizioni che contano."

Photo Credit: Sebas Romero / KTM Factory Racing

MotoGP 2019 - KTM RC16 Red Bull Tech3

  • shares
  • +1
  • Mail