E-bike, scooter sharing e hoverboard nel paniere Istat 2019

L'edizione 2019 del Paniere Istat, usato per calcolare l'aumento del prezzo dei beni di consumo, vede l'ingresso di bici elettriche, scooter sharing ed hoverboard.


e-bike scooter sharing hoverboard istat 2019


La mobilità elettrica leggera entra nel Paniere Istat: da quest'anno l'Istituto Nazionale di Statistica monitora il prezzo di e-bike, scooter sharing e hoverboard per elaborare l'indice dei prezzi al consumo e stabilire se il costo della vita (e quindi l'inflazione) sale o scende nel nostro Paese.

E' una piccola grande rivoluzione: dal 1928, anno in cui l'Istat fece il primo paniere, ogni anno alcuni prodotti entrano ed escono dalla rilevazione. E in tutti questi anni non sono mancate le polemiche per la presenza, o l'assenza, di uno o più prodotti tra quelli monitorati. Il fatto che ora l'Istat tenga conto dei mezzi ecologici e alternativi all'auto per muoversi in città segna la conferma del fatto che il mercato della mobilità leggera è ormai una realtà anche in Italia.

D'altronde, lo confermavano già le 148 mila e-bike vendute nel nostro Paese nel 2017 e rilevate da Confindustria Ancma. Lo ha confermato ancor di più l'enorme spazio riservato alle e-bike e ai mezzi elettrici ad EICMA 2018, l'Esposizione Internazionale del Ciclo e Motociclo di Milano che quest'anno è stata incredibilmente green.


Da notare, tra l'altro, il caso strano dell'hoverboard e dei monopattini elettrici: per la legge italiana in pratica non esistono, ma per l'Istat sì. A giorni dovrebbe arrivare il famigerato decreto attuativo del Ministero dei Trasporti che permetterà l'inizio della sperimentazione di questi mezzi a due ruote sulle strade aperte al traffico ma, al momento, di fatto monopattini e hoverboard sono illegali. Li puoi usare nel corridoio di casa, ma non in strada.

Per lo scooter sharing, invece, si tratta di una conferma dovuta (tanto quanto per le e-bike): i servizi di condivisione degli scooter, elettrici e non, sono ormai abbastanza diffusi anche in Italia. A Milano sono 5 le aziende che offrono scooter condivisi: Mimoto, Zig Zag, Govolt (scooter elettrici), Cityscoot e Ecooltra (anche in questo caso scooter elettrici).

Tuttavia, nel Paniere Istat 2019 il peso assegnato ai trasporti nel loro complesso scende rispetto al 2018: dal precedente 14,67% al 14,41% della spesa complessiva monitorata. Una decisione che in molti non hanno né compreso né apprezzato, visto quanto incide oggi spostarsi sul portafogli dei cittadini.

  • shares
  • +1
  • Mail