La Vespa più antica del mondo al Salon Rétromobile

Parliamo della “Farobasso” Serie 0 del 1946, un capolavoro del creatore Corradino d'Ascanio, un pezzo unico, solo 60 gli esemplari fabbricati.

Al prossimo Salon Rétromobile di Parigi previsto dal 6 al 10 febbraio 2019 verrà esposta nello stand di Ruote da Sogno, primo operatore europeo per le moto d’epoca, un raro esemplare della storia motoristica mondiale: la Vespa più antica al mondo.

Parliamo della “Farobasso” Serie 0 del 1946, un capolavoro del creatore Corradino d'Ascanio, un pezzo unico, solo 60 gli esemplari fabbricati. Perfettamente funzionante è equipaggiata con un motore da 98 cc, un monocilindrico a due tempi da 3,2 Kw, cambio a tre marce e velocità di punta di 60 Km/h.

Un prodotto artigianale dall'assoluto valore storico in quanto la produzione fu successivamente industrializzata. Oggi esistono solo 3 Vespa appartenenti alla “Serie 0” e quella più antica di cui si abbia traccia è quella che sarà esposta proprio al Salone di Parigi riconoscibile dal numero 1003, la numerazione partiva dal 1001, stampato sul telaio, nel sottosella, sui due cofani, sui profili poggiapiedi in alluminio ed anche sulla marmitta.

Il sedile è a molle e privo di ammortizzatori, il manubrio a differenza dei modelli successivi non è rivestito in alluminio. La flessione del taglio alla saldatura delle lamiere è stata lasciata “al vivo” per apprezzare le saldature ed il lavoro degli abili battilastra dell’epoca che lavoravano su maschere in legno, la tecnica di costruzione tipica della Serie 0. La Vespa è priva di cavalletto, come tutte le prime serie, infatti solo in un secondo momento ne comparve uno laterale.

La Vespa più antica del mondo al Salon Rétromobile

  • shares
  • +1
  • Mail