SBK, Rea: "Test super-positivo" a Portimao

Il Campione del Mondo della Kawasaki ancora davanti a tutti nel 2° test della Superbike 2019 a Portimao: "Abbiamo raggiunto tutti gli obiettivi"

Se davvero "il buongiorno si vede dal mattino", il Campione del Mondo della Superbike Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) ha certamente tutti i motivi per essere ottimista in vista della prossima stagione.

Dopo essere stato il più veloce nel precedente test di Jerez de La Frontera, l'asso nord-irlandese della Kawasaki ha ulteriormente decimato la concorrenza nel test di Portimao andando a chiudere il Day-2 con praticamente 1" di vantaggio su tutta la concorrenza, probabilmente già preoccupata dal suo superlativo stato di forma.

Rea ha fatto segnare il suo miglior crono di 1'40.885 a fine turno e con una gomma da qualifica, incappando anche in una piccola caduta al suo ultimissimo giro in pista, poche centinaia di metri dopo aver provato una partenza.

Uscito illeso dall'episodio, Rea è comunque pronto per affrontare la ormai imminente trasferta verso l'Australia per l'ultimo test invernale (17-18 Febbraio) ed il primo weekend di gare della stagione 2019 (22-24 Febbraio) con il debutto del discusso format con "gara sprint", entrambi in programma sullo spettacolare tracciato di Phillip Island.


 
Al termine del test, Rea ha ribadito la sua soddisfazione per il grande affiatamento con la sua sempre più affilata Ninja ZX-10RR:

"È stato un test super-positivo! Siamo venuti qui dopo il test di Jerez, nel quale stavo ancora conoscendo la moto e ho avuto qualche difficoltà con l'asfalto, e questo non mi aveva aiutato a capire la bontà del lavoro svolto durante l'inverno. Ma qui abbiamo trovato delle condizioni abbastanza "neutrali" con cui lavorare, e con molti dati a nostra disposizione".

"Anche se le temperature non sono rientrate in un range operativo perfetto, sono rimaste piuttosto stabili nell'arco della "due-giorni" e così abbiamo avuto conferme su alcuni elementi della ciclistica che avevamo provato a Jerez. E abbiamo fatto dei passi avanti anche in termini di elettronica."

Il feedback fornito dal Campione del Mondo della Kawasaki è stato positivo su tutta la linea, sul "giro secco" così come sul "passo gara":

"Qui abbiamo iniziato a lavorare davvero sulle nostre performance sulla distanza di gara. Sono stato davvero contento di come mi sono trovato sulla moto, anche facendo molti più giri sullo stesso pneumatico rispetto all'anno scorso."

"A fine della giornata ho montato una gomma da qualifica e ci sono trovato abbastanza bene, sono stato molto veloce. In questo test abbiamo raggiunto tutti i nostri obiettivi, ci sono solo un paio di pezzi che avremmo potuto ricontrollare di nuovo, ma le priorità sono state fatte tutte e abbiamo provato le nuove gomme Pirelli."

  • shares
  • +1
  • Mail