Joan Lascorz: da San Marino il supporto di "Io sto con Bryan"

L'associazione, nata per aiutare un giovane crossista costretto sulla sedia a rotelle, intende aiutare Lascorz nella realizzazione del suo sogno di correre la Dakar

Internet ha tanti difetti, e una montagna di effetti collaterali spiacevoli: il web è nel bene e nel male un poderoso amplificatore di notizie, che in rete circolano e si diffondono in tutto il Mondo a una velocità fenomenale. Questa volta, però, non possiamo che essere felici di questa ambivalente caratteristica della Rete, che se usata opportunamente si rivela mezzo virtuoso per portare a conoscenza di molti utenti anche le iniziative più nobili.

Qualche settimana fa vi abbiamo parlato della nuova vita di Joan Lascorz e del suo sogno, correre la Dakar (corsa che, per altro si sta disputando proprio in questi giorni): ebbene, siamo felici di annunciarvi che l'appello dell'ex pilota spagnolo della Kawasaki non è rimasto inascoltato.

"Io sono Bryan" è un'associazione con sede a San Marino che intende supportare il giovane crossista sammarinese Bryan Toccaceli, rimasto tetraplegico in seguito ad un incidente: nata su iniziativa di Nicolò Ballestrieri, si propone di aiutare Bryan nella riabilitazione e nella sua nuova avventura in handbike che potrebbe addirittura portarlo a correre le Paralimpiadi.

Nel tempo l'associazione si è avvicinata anche al ciclista Michael Antonelli (rimasto gravemente infortunato ad Agosto durante la Firenze-Viareggio) e ora ha abbracciato anche la causa di Lascorz: "Io sto con Bryan" promuoverà una serie di iniziative benefiche per aiutare Joan a realizzare il suo ambizioso progetto in vista della Dakar 2020, coordinando i propri sforzi con quelli di 17 Fundation.

Alla base di questa collaborazione transnazionale (coinvolge San Marino, Italia e Spagna) c'è la volontà di promuovere i valori più sani dello sport e di aiutare atleti disabili a realizzare i propri sogni... e quello di Joan Lascorz è uno di questi.

A questo link trovate il gruppo Facebook dedicato all'associazione. Avanti tutta, ragazzi!

  • shares
  • +1
  • Mail