MotoGP: Pedrosa, doppia frattura alla clavicola

Ovviamente i tempi di recupero incideranno in maniera pesante sul programma dei test già a partire dall’appuntamento di Sepang...

MotoGP: Pedrosa, doppia frattura alla clavicola

Con un comunicato diffuso su Twitter il pilota spagnolo Dani Pedrosa annuncia di essersi procurato una doppia frattura alla clavicola destra già “vittima” in passato di diversi infortuni. Il pilota di Sabadell dichiara di essersi infortunato facendo uno sforzo fisico.

Nessuna caduta, nessun impatto, l’infortunio sembrerebbe dovuto ad una debolezza delle ossa acquisita in seguito ai diversi infortuni che hanno interessato lo stesso punto causando una leggera forma di osteoporosi a causa della scarsa irrorazione sanguigna nella parte centrale dell’osso. Una situazione difficile che suggerisce un intervento con l’impiego di cellule staminali per rendere più veloce e sicuro il recupero del rider ex Honda e ora tester ufficiale KTM.

Ovviamente i tempi di recupero incideranno in maniera pesante sul programma dei test già a partire dall’appuntamento di Sepang. Dani Pedrosa conclude il suo comunicato dichiarando:

“Ringrazio la KTM per il supporto ricevuto riguardo al mio completo recupero, sono molto entusiasta del lavoro che stiamo facendo e questo è il motivo per cui voglio essere nelle migliori condizioni fisiche possibili per questo compito. La mia sfida non si ferma qui”


.

Veramente tanti gli infortuni di Dani, un palmares poco invidiabile: ben 21 se li abbiamo contati bene, tra fratture, distorsioni, contusioni, ferite, traumi e, per non farsi proprio mancare niente, una sindrome compartimentale.

Primo incidente per il rider spagnolo in Classe 125 il 17 ottobre del 2003: frattura del malleolo esterno destro e dell’astragalo sinistro. Nel 2015, dopo la gara di apertura di Losail, lo spagnolo fu costretto a rinunciare alla moto saltando così diverse gare, in particolare Austin, Argentina e Jerez, a causa di un problema di sindrome compartimentale all’avambraccio destro. Alla terza operazione a cui fu sottoposto per risolvere il problema gli fu rimossa la fascia che copre i muscoli delle braccia e tornò a correre a Le Mans.

Durante la scorsa stagione il pilota iberico durante il GP d'Argentina a causa di un contatto con Johann Zarco fu sbalzato dalla sua RC213V riportando un nuovo infortunio al polso destro. Una frattura del radio distale sistemata con un'apposita placca in titanio dall'ormai noto Dr. Xavier Mir. Auguri di buona guarigione Camomillo speriamo di vederti presto all'opera come tester sulla moto della Casa di Mattighofen...

MotoGP: Pedrosa, doppia frattura alla clavicola

  • shares
  • +1
  • Mail