Maserati Barber V6 by Crossbreed Cycles

Il marchio britannico firma una particolare "one-off" costruita attorno al motore 6 cilindri della Maserati Merak, disegnato da Giulio Alfieri

La Crossbreed Cycles, basata nell'East Sussex inglese, è in pratica una ditta individuale guidata da tale Chris Barber, un appassionato britannico che costruisce special mai banali e quasi "da zero", occupandosi personalmente della realizzazione di quasi tutti i suoi elementi.

Il buon Mr.Barber ha inoltre una particolare predilezione per l'ingegneria italiana e la sua ultima "opera" ne è un'ulteriore dimostrazione: si chiama Maserati Barber ed è costruita attorno a un motore V6 di 90° da 3 litri prelevato da una Maserati Merak, "sorellina minore" della ben più nota Maserati Bora e uno dei modelli più controversi nella storia del marchio del Tridente.

Oltre a sfoggiare un look tagliente firmato da Giorgetto Giugiaro, la Merak era spinta da un V6 disegnato dal mitico Ingegner Giulio Alfieri (che realizzò anche il motore della celebre Laverda 1000 V6 del 1977) e poi utilizzato anche per la Citroën SM, nel periodo in cui la casa francese aveva il controllo del costruttore modenese.

Crossbreed Cycles ha scelto questo motore per via della sua grande compattezza (circa 33cm di lunghezza), con la distribuzione al centro del propulsore (e non a un'estremità) e pompe di acqua e olio interne che lo rendono una scelta particolarmente valida realizzarci attorno una moto.

La trasmissione andava però realizzata ex-novo e Chris Barber vi ha provveduto utilizzando un kit Baker Frankentranny completo di kick-starter, frizione S&S e una catena di trasmissione primaria realizzata per l'occasione. Tutti questi elementi condividono l'olio dalla coppa motore mentre un alternatore e relativo rotore "espiantati" da una Ducati ST2 provvedono ad accensione e alimentazione.

Il resto della Maserati Barber, in pratica, è un lavoro completamente personalizzato fatto attorno al suo propulsore, montato trasversalmente "in stile Guzzi" all'interno di un telaio tubolare appositamente realizzato per lo scopo. Non ci sono molti dettagli sul sito di Crossbreed Cyles relativi agli altri componenti della moto, ma abbondano invece gli schemi e le foto relative alle varie fasi di lavorazione che è possibile spulciare in tutta comodità.

  • shares
  • +1
  • Mail