Migliorano le condizioni di Stefan Everts

Secondo i familiari, Everts ora non è più in condizioni critiche e non ha più necessità di essere sedato, anche se continua a rimanere sotto terapia intensiva.

Migliorano le condizioni di Stefan Everts

Buone notizie giungono dal Belgio circa le condizioni di Stefan Everts, dieci volte Campione del Mondo di Motocross tra gli Anni Novanta e gli Anni Zero e molto popolare anche nel Cross statunitense. Come tutti i fans ben sanno, una decina di giorni fa Everts è stato costretto al ricovero ospedaliero d’urgenza a causa di un violentissimo attacco di malaria.

Everts aveva contratto l’infezione nel Novembre scorso a Lumumbashi, una città della Repubblica Democratica del Congo dove era in programma un evento Endurance di beneficenza. Inizialmente ricoverato ad Hasselt in condizioni “critiche”, il campione è stato poi trasferito a Lovanio nel celebre Ospedale Universitario locale.

Secondo i familiari, Everts ora non è più in condizioni critiche e non ha più necessità di essere sedato, anche se continua a rimanere sotto terapia intensiva. Non è ancora noto se l’attacco malarico lascerà delle conseguenze fisiche al dieci volte campione, ed anche i tempi del suo recupero fisico restano incerti. La famiglia di Everts ha pubblicamente chiesto alla stampa ed a fan riservatezza, per potersi meglio concentrare sulla degenza di Stefan.

Ulteriori aggiornamenti verranno rilasciati “quando disponibili”. Il Belgio tira un sospiro di sollievo dopo avere rischiato di perdere un altro dei suoi maestri del motocross. Nell’arco degli ultimi quindici anni infatti sono scomparsi in successione tre grandi crossisti fiamminghi come Gaston Rahier, Georges Jobé e Eric Geboers. Mentre la morte di Rahier e di Jobé fa causata da gravi malattie, Geboers è perito cinque mesi fa annegato per salvare il proprio cane caduto dalla barca. La speranza è che la maledizione che sembra avere colpito i “grandi” del motocross fiammingo abbia finito di mietere vittime.

di Nico Patrizi N.M.B.

  • shares
  • Mail