Scott Redding prova la Ducati Panigale V4... con i controlli staccati

L'ormai ex portacolori di Aprilia MotoGP ha provato a Jerez la Panigale V4, moto che il prossimo anno porterà in pista nel British Superbike con i colori del team Ducati Be Wiser: per simulare l'elettronica del BSB, i controlli elettronici sono stati disinseriti

In vista del 2019, il British Superbike si è assicurato la presenza di due piloti di massimo rilievo: Xavi Fores, che dalla WSBK passa al campionato d'Oltremanica con il team Honda Racing UK, e Scott Redding, che è stato costretto a lasciare l'Aprilia e la MotoGP non senza un pizzico di... disappunto.

Il britannico, che il prossimo anno correrà con il team Ducati Be Wiser, ha potuto provare a Jerez la Panigale V4 con cui nella prossima stagione affronterà - con intenti decisamente bellicosi - la Superbike inglese.

In realtà la moto testata da Scott sul tracciato andaluso non è esattamente quella che userà nel 2019, poiché le quadricilindriche desmo in configurazione BSB non sono ancora pronte: come riporta il magazine MCN l'esemplare utilizzato da Redding nel corso di queste prove arriva dritto dritto dal Mondiale delle derivate serie. Si tratta infatti di una delle Panigale V4 del team Ducati Aruba.it, quelle cioè testate negli scorsi giorni da Alvaro Bautista e Chaz Davies: considerate le regole differenti che il British Superbike adotta riguardo all'elettronica, i meccanici del team Be Wiser sono stati costretti a staccare i controlli in modo da simulare un comportamento più simile a quello della moto che Scott si ritroverà pilotare nella prossima stagione.

In pista, assieme a Redding, c'era anche il suo attuale compagno di squadra, l'australiano Josh Brookes.

Via|MCN

  • shares
  • +1
  • Mail