Lewis Hamilton: l'esordio su una moto in pista e poi... il volo

Da quattro a due ruote, un tutor d'eccezione e poi il volo. Lewis Hamilton e il suo esordio nel mondo delle due ruote.


Battesimo su due ruote per Lewis Hamilton a Jerez. Il pilota britannico, accantonato il Mondiale di Formula 1, ha parcheggiato la sua Mercedes per salire in sella ad una Yamaha R1 e dedicarsi ad all'altra grande passione.

In totale anonimato (casco e tuta rigorosamente neri) e seguito a ruota dal pilota ufficiale Yamaha in Superbike, Alex Lowes, si è mescolato fra la folla di appassionati. Lowes ha fatto da "angelo custode", guidandolo nelle traiettorie, nelle staccate, per poi, una volta "tolte le rotelle", lasciarlo andare. Ed è lì che è cascato Lewis: forse per la foga, forse per l'inesperienza, è finito nel ghiaione.

Niente di grave, fortunatamente, per il pilota che, poche ore dopo, ha ripreso a girare come se nulla fosse. Lewis Hamilton non è nè il primo nè l'ultimo pilota di Formula 1 ad avventurarsi nel mondo delle due ruote e nemmeno il primo o l'ultimo a cascare rovinosamente per terra. Ricordiamo la disavventura di Michael Schumacher con una moto da Superbike: in quel caso l'incidente fu serio e il tedesco prese le distanze dal mondo delle due ruote.

  • shares
  • +1
  • Mail