Scooter sharing elettrico: eCooltra e Askoll insieme a Barcellona

Salgono a 4.650 gli scooter elettrici distribuiti in 5 città dal servizio di scooter sharing eCooltra, che annuncia l'arrivo degli scooter Askoll a Barcellona.



Lo scooter sharing elettrico fa un ulteriore passo in avanti in Europa con l'accordo tra eCooltra e Askoll: gli e-scooter dell'azienda vicentina verranno messi in condivisione anche a Barcellona, dopo i buoni riscontri in altre città come Lisbona, Roma e Milano. Nelle due città italiane gli scooter elettrici Askoll disponibili (modello Eva) sono ben 800.

I nuovi scooter Askoll forniti a eCooltra sono stati personalizzati secondo le esigenze degli utenti del servizio: la sella più grande per accogliere comodamente due passeggeri, un nuovo e più sofisticato sistema di gestione e una nuova app per smartphone.

"Noi di eCooltra – spiega Maurizio Pompili, Country Manager per l'Italia del Gruppo Cooltra – crediamo fermamente in un futuro dove la sostenibilità sarà uno standard. Per realizzare questo progetto sono essenziali investimenti, sviluppo tecnologico, condivisione di visione che abbiamo trovato in Askoll, azienda 100% italiana".


In più, eCooltra potenzia l'intera flotta europea con altri 1.150 scooter elettrici. I mezzi condivisi a batterie di eCooltra, quindi, ammontano adesso a 4.650 in tutti i Paesi dove è attivo il servizio.

L'azienda, inoltre, ha ampliato l'area dove il servizio è attivo a Madrid e punta ad essere operativa anche nella città di Valencia entro la fine dell'anno. Nel frattempo gli utenti che usano il servizio di scooter sharing sCooltra sono diventati circa mezzo milione. A metà 2017 erano centomila.

  • shares
  • +1
  • Mail