MotoGP, Bagnaia: "Punto a essere il miglior rookie!"

Il neo-Campione del Mondo Moto2 inizia la pausa invernale riflettendo sulle buone indicazioni del test di Jerez: "Siamo sulla strada giusta."

Il 2018 è stato certamente un anno da incorniciare per Francesco Bagnaia, che ha centrato il titolo mondiale della Moto2 con lo Sky Racing Team VR46 prima di iniziare la sua avventura in MotoGP con il team Alma Pramac Racing, segnalandosi subito come miglior rookie sia nel test di Valencia che in quello, conclusosi ieri, di Jerez de la Frontera.

L'affiatamento di "Pecco" con la Ducati Desmosedici GP è comunque già sorprendente, come sottolineato dal fatto che il torinese ha fatto segnare il miglior "secondo settore" in assoluto del Day-2 di Jerez, poi chiuso in 9a posizione a 388 millesimi dal miglior crono, fatto segnare dal giapponese Takaaki Nakagami (LCR Honda IDEMITSU).

Con queste premesse, il 21enne torinese sembrerebbe avere già tutte le carte in regola per aspirare da subito a dei piazzamenti nella Top 10, ma Bagnaia stesso preferisce mantenere un atteggiamento cauto prima di iniziare i due mesi di (meritata) pausa invernale:

"Sono molto felice perché giro dopo giro il feeling cresce. Sono molto soddisfatto anche perché siamo riusciti a migliorare in fase di frenata rispetto al primo giorno di test."

"Sono contento di essere stato il miglior rookie nelle prove invernali, anche perché il mio obiettivo per il prossimo anno sarà proprio quello di diventare il miglior rookie della MotoGP. Abbiamo iniziato bene, ma per il momento non ho grandi pretese, quindi mi sento tranquillo. Comunque ci tenevo ad andare in vacanza davanti agli altri rookies!"

Aver raggiunto l'apice del motociclismo sportivo non sembra aver condizionato più di tanto l'asso piemontese, che ha ammesso di non aver avuto grandi occasioni di studiare i big della classe regina nel test di Jerez:

"L'unico pilota che ho avuto a tiro è stato il "Dovi" [Andrea Dovizioso, pilota ufficiale Ducati], solo per un paio di giri, e mi ha molto impressionato il modo in cui riesce a far girare la moto in uscita."

"Abbiamo ancora molto margine per migliorare ma siamo senza dubbio sulla strada giusta. Il mio prossimo obiettivo? Godermi queste vacanze, poi ci vedremo in Malesia."

  • shares
  • +1
  • Mail