Moto elettriche: Ural le fa con il Sidecar

La casa motociclistica russa Ural presenta un concept di moto elettrica con sidecar, che guarda al passato ma ha un modernissimo motore firmato Zero Motorcycles.



Dalla Russia con amore arriva il primo concept di moto elettrica con sidecar presentato da Ural: un perfetto mix tra passato e futuro basato sulla Ural cT già in produzione ma con un motore tutto nuovo e tutto elettrico. Cioè un propulsore prodotto dalla californiana Zero Motorcycles. Purtroppo, però, potrebbe restare solo un concept e non vedere mai la luce.

"La società non ha piani immediati per produrre un modello completamente elettrico in questo momento. La decisione sarà in ultima analisi basata sulla ricerca di mercato, sul feedback dei consumatori e degli esperti del settore. Stimiamo che ci vorranno circa 24 mesi per incrementare la produzione in serie dopo l'approvazione definitiva del progetto. La progettazione della moto di produzione incorporerebbe le ultime tecnologie in fatto di batterie e di ricarica", così dichiara Ural spegnendo gli animi di chi vorrebbe scorrazzare in elettrico con la sua dolce metà accanto, invece che dietro.

Il prototipo attuale, comunque, è interessante: il motore Zero Z-Force ha 45 kW di potenza e circa 110 Nm di coppia massima, più che sufficienti per la circolazione turistica tipica di chi guida una moto sidecar. Visto il peso, e lo spazio a disposizione, sono state integrate due batterie (la ZF13.0 e la ZF6.5), che insieme forniscono 19,5 kWh di energia e permettono una autonomia di circa 165 chilometri, con una velocità massima di 140 km orari.

Questo prototipo è stato già testato in condizioni di guida reali e l'azienda afferma di aver raccolto molti dati su cui si baserà in futuro per una eventuale produzione di serie.

  • shares
  • Mail