Iannone: "Buona fortuna alla Suzuki"

Il pilota di Vasto si congeda dal team Ecstar Suzuki dopo il KO di Valencia: "Da lunedì inizierò un nuovo capitolo e una nuova avventura"

L'ultimo GP di Andrea Iannone con i colori del team Ecstar Suzuki non è certamente andato secondo le aspettative del pilota di Vasto, già out prima dell'arrivo della bandiera rossa che ha diviso in 2 la gara della MotoGP al Circuito Ricardo Tormo di Valencia.

Il pilota abruzzese, infatti, scattato dalla terza fila, è uscito di scena al 9° giro del GP de La Comunitat Valenciana a causa di una scivolata, dovuta in buona parte all'aumento della pioggia che aveva peggiorato le condizioni della pista. Questo episodio ha provocato la fine anticipata alla sua ultima gara stagionale prima di iniziare, da oggi, la sua nuova avventura in Aprilia.

Iannone ha così concluso la sua annata al 10° posto della classifica piloti con 133 punti, a -36 dal compagno di colori Alex Rins che ieri ha colto un eccellente 2° posto dietro al vincitore Andrea Dovizioso. Prima di congedarsi dal team, Iannone non ha mancato di augurare buona fortuna alla Suzuki e a Joan Mir, che ne prenderà il posto sulla GSX-RR ufficiale:

"Avrei voluto concludere la stagione in modo positivo, ma purtroppo non è stato possibile. Stavo recuperando diverse posizioni ed ero in testa al mio gruppo, ma le condizioni poi so sono fatte davvero difficili e a un certo punto ho perso il posteriore della mia moto. In ogni caso, le corse possono essere così a volte."

"Non volevo arrendermi, volevo spingere al massimo, e forse questa è stata la ragione della caduta. Quest'anno non è stato facile, ma abbiamo avuto molti momenti davvero positivi ed è stato un piacere per me lavorare con queste persone incredibili e questa grande azienda. Da lunedì inizierò un nuovo capitolo e una nuova avventura, ma voglio augurare buona fortuna ad Alex, Joan Mir e a Suzuki per il futuro."

  • shares
  • Mail