Dani Pedrosa nella Hall Of Fame della MotoGP

Il 33enne asso spagnolo della Honda, che ha già annunciato il ritiro a fine 2018, entra a far parte delle "Leggende" del Motomondiale.

Con una apposita cerimonia alla vigilia del GP di Valencia di questo weekend (clicca qui per orari e copertura TV), dopo del quale appenderà il casco al fatidico "chiodo", lo spagnolo Dani Pedrosa è stato ufficialmente nominato "MotoGP Legend" facendo così il suo ingresso nella Hall Of Fame del Motomondiale.

L'asso catalano, iridato in 125 nel 2003 in 250 nel 2004 e 2005, si appresta a lasciare l'attività agonistica come uno dei piloti di maggior successo di tutti i tempi nella classe regina, terzo assoluto per numero di podi (112, di cui 31 vittorie) dietro ai "mostri sacri" Valentino Rossi e Giacomo Agostini, anche se per lui resta la "pecca" di non aver mai conquistato il titolo mondiale più ambito.

Pedrosa è il 27° pilota ad entrare nella "Hall Of Fame", dove raggiunge le altre "Leggende" Giacomo Agostini, Mick Doohan, Geoff Duke, Mike Hailwood, Eddie Lawson, Wayne Rainey, Kenny Roberts, Barry Sheene, Freddie Spencer e molti altri. Un visibilmente emozionato Dani Pedrosa ha così commentato la sua inclusione in questa prestigiosa lista:

"Ovviamente è un momento molto emozionante per me, uno di quelli che non ti aspetteresti mai di vivere quando sei un ragazzino, e ritrovarmi qui adesso è un po' strano infatti, ma sono contento perché riesco a sentire il grande supporto da parte di tutti i fans, e anche da parte del paddock."

"Sono davvero molto felice in questo momento, anche di vedere qui i miei rivali di una vita."

Nei suoi 13 anni di militanza in MotoGP, tutte vissute da pilota ufficiale Honda, Pedrosa ha sempre vinto almeno una gara in ogni stagione, ma quest'anno non c'è ancora riuscito. Il GP di Valencia rappresenta quindi per lui l'ultima possibilità di mantenere questo primato, su una pista dove, tra l'altro, vinse l'anno scorso. Dalla prossima settimana inizierà invece la sua nuova avventura come test-rider ufficiale di KTM:

"La MotoGP mi ha dato un sacco di cose nella vita, anche perché fondamentalmente sono sempre stato qui, ho vissuto la mia vita qui, e ho imparato molto. Allo stesso modo, sono molto felice di aver poter dare qualcosa a mia volta a questo sport."

"Quando ho iniziato io c'era una nuova generazione che vinceva gare e campionati, non solo io, ma anche tutti gli altri che adesso sono qui in prima fila. Questo è bello perché mi da la sensazione di avere aperto la porta per una nuova generazione."

Don Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna, ha così commentato l'elezione di Dani Pedrosa tra i grandissimi della MotoGP:

"Sono felice di proclamare Dani ‘Leggenda’, ma è difficile pensare al fatto che sta per ritirarsi dalle corse. Ho tanti ricordi legati alle sue gare, ricordo molto bene quando ho visto Dani per la prima volta, a Jarama, e sin dall’inizio avevo notato nei suoi occhi la voglia di diventare un grande pilota."

"Sin dall’inizio abbiamo avuto una bella relazione tra noi, spesso con opinioni diverse, ma sempre con grandissima correttezza. Sono felice e orgoglioso, oggi, di incoronare Dani come ‘Leggenda’ della MotoGP per il grande contributo che ha dato al nostro sport".

  • shares
  • Mail