Superbike: lo sponsor Red Bull lascia la Honda

Honda torna in WSBK in forma ufficiale, ma lo fa (almeno per ora) senza un main sponsor: il marchio Red Bull lascia la Superbike e le carene delle CBR 1000 RR schierate nel Mondiale delle derivate di serie

Mentre Honda si appresta a tornare in Superbike in forma ufficiale, il suo main sponsor -apparso sulle carene delle CBR 1000 RR nelle ultime due stagioni - lascia la casa dell'Ala Dorata e il Mondiale delle derivate di serie.

Red Bull, il colosso austriaco delle bibite energetiche, ha infatti deciso di non rinnovare il contratto di sponsorizzazione con il brand di Tokyo, che dopo ben 16 anni di assenza ha deciso di ributtarsi nella mischia della Superbike con un team factory: la nuova squadra, che nascerà grazie all'appoggio di Moriwaki e Althea Racing, dovrà dunque cercarsi un nuovo partner in vista della stagione 2019.

Alla base della rottura, riportata da Speedweek, ci potrebbero essere divergenze sulla scelta dei piloti e sulla natura del nuovo progetto di casa Honda: effettivamente, la partnership tra il brand del beverone e la casa giapponese, sino ad ora, non ha certamente soddisfatto le aspettative.

Il toro rosso è infatti parte integrante della livrea delle Fireblade dal 2017, ma in questi due anni i risultati sono stati piuttosto deludenti nonostante una moto completamente rinnovata rispetto al passato: complici la morte di Nicky Hayden e il successivo avvicendamento di piloti, le CBR non sono andate oltre il 12° posto finale (conquistato dal confermato Leon Camier in questo 2018).

  • shares
  • +1
  • Mail