MotoGP: Tito Rabat torna in sella, la speranza è Valencia

Ben 74 giorni dopo l'incidente lo spagnolo è tornato in sella, sul circuito Ricardo Tormo: l'obbiettivo è esserci a Valencia per l'ultima gara della stagione. Ha provato su una Ducati Panigale V4

Non è stato periodo facile per Tito Tabat: la riabilitazione del pilota spagnolo, rimasto vittima di un brutto incidente durante le prove del GP di Silverstone, è durata più del previsto, facendogli perdere ben 7 gare di questa stagione 2018. Nella giornata di ieri, però, 74 giorni dopo il "botto" inglese, l'alfiere del team Avintia è tornato finalmente in sella, nonostante le lesioni non siano ancora rimarginate al 100%.

Lo ha fatto in sella a una Ducati Panigale V4, sul circuito "Ricardo Tormo" di Valencia: l'obbiettivo di Esteve è proprio quello di riuscire a disputare l'ultima corsa della stagione che si terrà proprio sul tracciato di Cheste il prossimo 18 novembre.

La sua presenza, tuttavia, non è sicura: Rabat è costretto ad utilizzare ancora le stampelle per camminare, e in ogni caso l'ultima parola spetta ai medici che decideranno se dare o meno l'ok al portacolori del team satellite Ducati. Nel caso in cui Tito non dovesse essere autorizzato a correre, sarà necessario capire chi prenderà il suo posto: anche Jordi Torres, suo sostituto nelle ultime 5 gare, è stato operato ieri in seguito all'incidente occorsogli durante il week end di Sepang. Anche in questo caso non è chiaro se Jordi sarà in grado, tra meno di 10 giorni, di salire sulla Desmosedici GP 17 lasciatagli "in eredità" dal catalano.

Pare, comunque, che il futuro di Rabat sarà ancora tra le fila del team Reale Avintia Racing: come egli stesso ha dichiarato non c'è ancora l'ufficialità, ma tutto fa pensare che anche nel 2019 Tito sarà su una Ducati gestita dalla sua attuale squadra: "Manca ancora l'annuncio, ma il rinnovo è chiuso" ha dichiarato il diretto interessato "La prossima stagione guiderò una GP18: una buona moto, con l'aiuto di Ducati. E' un passo avanti importante per la nostra competitività... il nuovo materiale lo avrò a partire dei test di Valencia. Sono molto fiducioso!".

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail